Aggiornamenti sulle condizioni di salute di Robert Wickens
Il pilota canadese, costretto a un breve ricovero per un'infezione da stafilococco, sta continuando il lavoro per il recupero della mobilità alle gambe




29 Dicembre 2018 - 17:03

Robert Wickens non ha passato dei bei giorni prima del Natale. Il pilota canadese, che sta ancora cercando di recuperare la piena condizione fisica a seguito di una lesione alla spina dorsale come conseguenza di un incidente nella gara di Pocono, è stato costretto a un breve ricovero ospedaliero a causa di un problema di salute.

Come rivelato da lui stesso sui profli social ufficiali, Il pilota dello Schmidt-Peterson si è sentito male attorno al 21 dicembre, a causa di una febbre molto alta. Wickens è stato sottoposto a diversi esami, e dopo un paio di giorni è emersa un’infezione da stafilococco sul piede destro. Sottoposto a una cura antibiotica, il canadese è tornato in salute e ha ricominciato a focalizzarsi sugli esercizi di rieducazione alle gambe.

Schmidt-Peterson/Official Twitter

La strada che porta al ritorno in pista in IndyCar è ancora lunga, ma Wickens sta lentamente riacquistando la mobilità. A quattro mesi e mezzo di distanza dal crash di Pocono nel quale ha rischiato la vita e la possibilità di camminare per sempre, l’ex pilota di riserva della Marussia riesce a compiere dei movimenti sulle sue gambe.

Tramite alcuni video, Wickens ha mostrato ai fan gli esercizi che sta svolgendo per cercare di tornare a camminare senza problemi. Il canadese usa Lokomat, un esoscheletro robotizzato controllato in modo elettronico che gli permette di fare dei passi su un tapis roulant. In un’altra clip, Wickens cammina con l’ausilio di un’imbragatura e di una persona alle sue spalle.

Nonostante le sue condizioni fisiche non siano delle migliori, Wickens non è per nulla abbattuto e continua a lavorare con grande determinazione e serenità, tanto da essersi soprannominato Robo Rob nell’ultimo video postato sui social dove cammina grazie a un esoscheletro.

#GetWellWickens

Immagine in evidenza: ©Schmidt-Peterson/Official Twitter

Non ci sono commenti