Alexander Albon torna al successo nella Gara1 a Sochi
29 Settembre 2018 - 17:56
|
Doppietta per la DAMS con Latifi secondo davanti a De Vries e Russell. Out Norris

Alexander Albon torna alla vittoria in Formula 2 e lo fa imponendosi in Russia nella Gara1 a Sochi, andando a conquistare la quarta vittoria stagionale, al termine di un’ottima gara gestita alla grande dal pilota thailandese. Sorride la DAMS che con il secondo posto di Nicholas Latifi può celebrare una fantastica doppietta, la prima stagionale per il team francese. Chiude il podio Nyck De Vries con la Prema, che ha avuto difficoltà a gestire le gomme per tutta la gara, sia con gomme Supersoft che con gomme Soft e a due giri dalla fine è stato costretto a cedere il passo a Latifi, andandosi ad accontentare della terza posizione.

I pit-stop sono hanno svolto un ruolo fondamentale in questa gara, già al settimo giro i piloti che sono partiti con gomme Supersoft sono costretti ad optare per il cambio gomme, su tutti De Vries, Albon, George Russell, e Lando Norris che entrano in pit lane per il cambio gomme dove quest’ultimo vedrà terminare la sua gara: Norris prima sbaglia piazzola dove entrare per fare il pit-stop, poi ha fretta nel ripartire mentre i suoi meccanici non avevano ancora finito il cambio gomme, specialmente con la gomma anteriore destra che ancora non era fissata quando Lando è ripartito, con ancora il lollipop che era posto davanti. Norris è costretto al ritiro dopo soli sette giri, e dopo una pessima partenza che dalla seconda posizione lo aveva visto perdere diverse posizioni questo inconveniente ai box gli porta uno 0 pesantissimo in ottica campionato, con le sue ambizioni iridate che sembrano svanite.

Intanto in pista Artem Markelov supera Antonio Fuoco per la prima posizione scatenando il boato del pubblico russo sugli spalti. Entrambi sono partiti con gomme Soft, ma Markelov nella prima parte di gara ha un ritmo di molto superiore rispetto agli altri che sono partiti con gomme più dure, nell’ordine Fuoco, Jack Aitken, Niko Kari, Dorian Boccolacci, Nirei Fukuzumi e Arjun Maini, con Albon che dopo il pit stop si ritrova davanti a De Vries e conduce il gruppo dei piloti che hanno effettuato il pit-stop. Markelov vola in testa, ma quando decide di rientrare ai box per fare il cambio gomme al 20° giro, i meccanici della Russian Time non erano pronti ad accogliere il pilota russo, che in questo modo perde tantissimo tempo rientrando in pista addirittura fuori dalla zona punti. Fuoco così passa in testa alla gara davanti ad Albon, prima del pit-stop dell’italiano della Charouz Racing System che arriva al 23° giro. Da lì in poi nessun problema per il thailandese che viaggia spedito verso il successo. Alle sue spalle si accende la lotta per la seconda posizione con De Vries in netta difficoltà con le gomme che prova a difendersi da Latifi prima di cedere il passo al canadese al 26° giro andando a completare una fantastica doppietta per la DAMS, con De Vries che riesce poi a chiudere terzo.

Quarto posto al traguardo per George Russell, mai apparso realmente competitivo oggi, ma con il ritiro di Norris va a consolidare la sua leadership in campionato. Quinto un anonimo Sergio Sette Camara, con l’unica monoposto Carlin arrivata al traguardo, mentre la lotta per il sesto posto alle sue spalle viene vinta da Antonio Fuoco che precede Alessio Lorandi, autore dei suoi primi punti in Formula 2 con il settimo posto di oggi in un weekend sinora ottimo per lui, con Nirei Fukuzumi, Roberto Merhi e Tadasuke Makino a completare la zona punti: bella la rimonta del pilota giapponese che alla partenza è stato coinvolto in un contatto con Luca Ghiotto, dove ad avere la peggio è stato l’italiano della Campos che è stato costretto al ritiro dopo un solo giro.

George Russell ora conduce con 30 punti di vantaggio proprio su Albon, che con la vittoria di oggi sale in seconda posizione in campionato scavalcando Lando Norris di soli 4 punti. La situazione ora vede Russell con 231, Albon con 201 e Norris fermo a 197.



Non ci sono commenti