Andreas Seidl aiuterà Zak Brown al comando della McLaren
10 Gennaio 2019 - 19:50
|
L'ex Porsche LMP1 ritorna in Formula 1 per alleggerire i compiti del CEO del costruttore di Woking




Un nome importante nel campo del motorsport entra a fare parte della famiglia McLaren. E’ quello di Andreas Seidl, il nuovo managing director della scuderia di Woking. L’ex uomo Porsche, con cui ha conquistato le tre 24 Ore di Le Mans dal 2015 al 2017, entra a far parte dell’organigramma del team inglese per dare una mano allo stesso e alleggerire gli incarichi di Zak Brown e Gil de Ferran.

Il compito che svolgerà Seidl sarà quello di gestire i tre capi dei dipartimenti sui quali McLaren si concentrerà per riportare il alto il nome di un team caduto in fondo alla classifica negli ultimi anni. Il direttore tecnico James Key, responsabile del design della vettura, Simon Roberts, addetto alla produzione delle vetture e il capo meccanico Paul James dovranno quindi far riferimento alla new-entry a partire da questa stagione.

“Siamo onorati che Andreas si unisca a McLaren per prendere il comando del programma tecnico e operativo di Formula 1 – ha commentato il CEO Zak Brown – Innanzitutto questo è un altro passo importante per il recupero della performance in F1 nel lungo termine. In secondo luogo, avere un leader importante in F1 ci permetterà di concentrarci maggiormente nell’espansione in altri campionati

Andrea Seidl ha affermato: “Questo è un enorme privilegio e una grande sfida, per cui sono pronto. Avere l’opportunità di contribuire alla causa della McLaren è estremamente speciale e ispirante.”

“McLaren ha la visione, la leadership, l’esperienza e le persone per tornare a lottare e questa sarà il mio obiettivo e la missione. Non vedo l’ora di raggiungere il team e iniziare a lavorare con i miei colleghi, i nostri partner della Renault, e ovviamente Carlos e Lando”.

Immagine in evidenza: © McLaren Racing Media Centre



Non ci sono commenti