Anteprima 1000 Miglia di Sebring: Info, orari TV e statistiche
Torna il mondiale endurance dopo la pausa invernale in un week-end intensissimo sul tracciato della Florida




13 Marzo 2019 - 13:43

Grande fine settimana di motori sul tracciato di Sebring. In Florida infatti, tornerà in pista il FIA WEC per il sesto e terzultimo attimo della Superstagione 2018-2019, dopo che i motori si erano spenti a metà dicembre sul tracciato di Shanghai. Fino ad ora non ce n’è stato per nessuno, con le Toyota TS050 Hybrid vere e proprie mattatrici che hanno soffocato le ( ridotte) speranze degli avversari privi del sistema ibrido. I giapponesi hanno sempre piazzato l’1-2 nei precedenti appuntamenti, anche se quello arrivato a Silverstone è stato poi revocato per un’irregolarità tecnica cedendo il trionfo alla Rebellion #3.

In testa alla classifica la vettura #8 di Alonso-Buemi-Nakajima, che conducono con 102 punti. Grazie alle vittorie del Fuji e di Shanghai, l’equipaggio numero #7 di Conway-Kobayashi-Lopez si è prepotentemente rifatto sotto con 97 punti ed è in piena lotta per il titolo mondiale. L’inseguitrice più vicina è proprio la Rebellion #3 di Menezes-Beche-Laurent a quota 73 punti, tutti gli altri sono lontani anni luce. In classe LMP2 la battaglia è apertissima con le vetture del Jackie Chan DC Racing al comando, inframezzate dall’Alpine. Dominio Porsche nelle classi GT. La Ferrari è chiamata ad una grande prova per cercare di riscattare una stagione sin qui interlocutoria, con una sola vittoria portata a casa dalla 488 GTE #51 di Calado-Pier Guidi sul tracciato di Silverstone.

Tornando a Sebring, si tratta della prima edizione della 1000 Miglia. L’ACO ha infatti introdotto questa gara che anticiperà la 12 ore del campionato IMSA, l’appuntamento più storico del fine settimana. Il FIA WEC ha corso solo una volta su questo tracciato, proprio in occasione della prima prova assoluta della serie iridata nel lontano 2012. In quell’occasione, furono le Audi a dominare con la vittoria dell’R18 TDI #2 di Capello-Kristensen-Mcnish. Le LMP1 hanno preso parte nuovamente alla maratona l’anno seguente, con la casa degli anelli ancora una volta sugli scudi, ma stavolta grazie al modello ibrido, l’R18 e-tron quattro #1 di Fassler-Treluyer-Jarvis ( in quell’occasione al posto di Lotterer). Va detto che ora le vetture sono nettamente migliorate sul fronte velocistico, con le Toyota capaci di andare a girare ben 3 secondi sotto il record dei tedeschi soltanto nei test della scorsa settimana, per merito di Mike Conway.

 

IL CIRCUITO – Sebring è sicuramente una delle piste più ricche di storia e tradizione degli interi Stati Uniti. La caratteristica principale è la sua origine, che viene dall’utilizzo di tratti appartenenti ad un aeroporto. Questo fa si che molte parti del tracciato sino realizzate in cemento, con numerose giunture ad unire le varie unità. Tutto ciò rende questo impianto ricco di sconnessioni con le vetture che spesso producono numerose scintille sull’asfalto. Le immagini in notturna sono davvero affascinanti. L’inaugurazione è avvenuta nel 1950 e la prima edizione della 12 ore si è disputata nel 1952, utilizzando una configurazione lunga oltre 8 chilometri. La gara fu vinta da Harry Gray e Larry Kulok, al volante di una Frazer-Nash. Nel 1959 anche la Formula 1 arrivò in Florida, per il GP degli Stati Uniti che vide imporsi Bruce McLaren su una Cooper-Climax. La lunghezza attuale del tracciato è di 6020 metri e presenta ben 17 curve, risultando molto impegnativo per le squadre in termini di setup delle vetture.

GLI ORARI – Il fine settimana di Sebring comincerà da stasera. Alle 20 ( ora italiana) scatterà la prima sessione di prove libere, seguita dalla seconda alle 00:45 di stanotte. Allo stesso orario di venerdì partirà la terza sessione. Poco dopo la qualifica, con le GTE PRO ed AM impegnate alle ore 2:30 per poi lasciare il posto alle 3:00 ad LMP1 e LMP2. La gara scatterà nella serata di venerdì, con il via fissato per le 21 ora italiana. Grande impegno da parte di Eurosport, che trasmetterà in diretta integrale l’evento con collegamento alle 20:45. Per chi volesse seguire qualifiche e gara in diretta sul sito ufficiale del WEC bisogna sottoscrivere un abbonamento acquistando l’intera stagione a 46,99€, oppure il singolo evento a 5,49€.

 

Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti