Anteprima Hong Kong ePrix 2019 | Orari, tv, info e statistiche




ePrix Hong Kong 2019
06 Marzo 2019 - 18:45

La Formula E si sposta in Asia dopo la partentesi americana, che si è chiusa con l’elettrizzante finale di Città del Messico in cui Lucas di Grassi ha sverniciato Pascal Wehrlein a un soffio dal traguardo. Dopo aver ricaricato le batterie, soprattutto sulla vettura del povero tedesco, il quale aveva dominato il week-end messicano, perdendo la prima vittoria in carriera a causa dell’energia esaurita, la serie elettrica approda ad Hong Kong. Nella città stato asiatica, sede del round di apertura delle passate stagioni, si arriva con Jerome d’Ambrosio nuovamente in testa alla classifica, dopo un fine settimana da dimenticare in casa Virgin. Questa, infatti, oltre ad aver perso la testa nella graduatoria dei piloti, l’ha persa anche in quella riservata ai costruttori, lasciando la leadership nelle mani di Mahindra. Con la vittoria di tre settimane fa, il brasiliano di casa Audi si è rilanciato nella lotta al titolo, portandosi al quarto posto anche se con un ritardo di 19 punti dal belga, nonché suo ex compagno di squadra quando la Virgin militava nello schieramento di Formula 1.

Come detto precedentemente, qui sia nel 2016 che nel 2017 si sono aperte le danze rispettivamente della terza e della quarta stagione di Formula E, con l’edizione dell’anno scorso che ha visto ben due gare disputarsi. Quella dello scorso anno è sicuramente la più ricordata, tra la pole position di Gara 1 conquistata da Jean-Eric Vergne, finendo in testacoda sul traguardo, quella persa da Felix Rosenqvist in Gara 2, con un testacoda pochi metri dopo il via, e soprattutto per noi, il testacoda di Edoardo Mortara a una manciata di chilometri dal traguardo, che ha negato la prima vittoria all’italo-svizzero.

HONG KONG CENTRAL HARBOURFRONT CIRCUIT – Il circuito presenta un primo tratto molto veloce con due lunghi rettilinei spezzati da un tornate, in cui Rosenqvist si girò lo scorso anno. Al termine del secondo allungo, una piega a 90°, teatro del testacoda di Mortara. Questa curva è molto difficile perché i freni si raffreddano molto, e quindi bisogna rallentare con cautela per non fare la fine dell’italo-svizzero, oppure per non spedire qualcuno in via di fuga tentando un sorpasso (come può accadere in partenza, ndr). Il resto del circuito è formato da altre otto curve, fatte di pieghe a 90°, tornanti e rotonde, che separano i vari brevi rettilinei presenti.

ONBOARD LAP – POLE POSITION 2017 di JEAN-ERIC VERGNE

ALBO D’ORO – Tre sono le gare disputate qui e tre sono anche i piloti e i costruttori ad aver trionfato e ad aver ottenuto la pole position. Per quanto riguarda i piloti con partenza al palo si contano una pole a testa per Nelson Piquet Jr (NextEV), Jean-Eric Vergne (Techeetah) e Felix Rosenqvist (Mahindra). Per quanto riguarda invece i rappresentanti del gradino più alto del podio, nel 2016 abbiamo visto Sebastien Buemi con Renault, mentre lo scorso anno una vittoria a testa per Sam Bird su DS-Virgin e Felix Rosenqvist su Mahindra. Statistica particolare di questo evento. Su ben nove gradini del podio a disposizione, solo un pilota è riuscito a salirci per due volte, anche se non ha mai vinto. Lui è Nick Heidfeld che vanta due terzi posti ottenuti nel 2016 e in Gara 1 nel 2017. Mahindra è inoltre l’unico team con più di un podio, ben tre tra i due del tedesco e la vittoria dello svedese.

ORARI TV – Trovandoci in Asia, gli orari dell’evento non saranno di certo congeniali al pubblico europeo che dovrà fare la tipica “levataccia” se vuole godersi lo spettacolo delle qualifiche. Orario più alla portata di tutti quello della gara. Come sempre qualifiche e gara saranno trasmesse in diretta da EuroSport, mentre Mediaset manderà live esclusivamente la corsa. Facebook e YouTube, come d’abitudine, ci delizieranno in piena notte con le sessioni di prove libere. Nota eccezionale per questo evento. A differenza di tutti gli altri, non si correrà nel tradizionale sabato, bensì domenica.

DOMENICA 10 MARZO
00:25 – FP1, Live su YouTube e Facebook
02:55 – FP2, Live su YouTube e Facebook
04:45 – QUALIFICHE, Live su EuroSport – Sintesi su EuroSport (dalle 8:45)
09:00 – GARA, Live su Italia 1 (dalle 8:30) e EuroSport (dalle 9:00)

Immagine in evidenza: ©

Non ci sono commenti