Anteprima Race of Netherlands | Info, orari, TV e statistiche
Il Mondiale Turismo torna nei Paesi Bassi dopo 11 anni per disputare il quarto round della stagione




Race of Netherlands 2018
17 maggio 2018 - 23:49

Non c’è tempo per riprendere il fiato dopo l’affascinante quanto straordinario appuntamento del Nurburgring Nordschleife perché il Mondiale Turismo è pronto per riaccendere i motori. Per il primo dei due back-to-back stagionali si rimane in Centro Europa volando dalla Germania ai Paesi Bassi, per la precisione a Zandvoort. Con la tappa tedesca abbiamo assistito alla rivoluzione sia in classifica piloti che in quella a squadre. La debacle del team BRC con Gabriele Tarquini che non è riuscito a intascare nemmeno un punto tra le due qualifiche e la gara e i problemi e incidenti di Norbert Michelisz, l’Yvan Muller Racing e il suo omonimo titolare hanno preso il trono delle due graduatorie. Inoltre il team ha portato a casa una vittoria con entrambi i piloti: Muller e Bjork. Due gare a punti per Tom Coronel (nell’ultimo week-end, ndr) che arriva a Zandvoort come idolo di casa in cui potrà dare il massimo, spinto dal tifo del pubblico che potrà dargli una marcia in più per conquistare almeno un podio e scalare qualche posizione in classifica.

Sono poche le modifiche al Balance of Performace applicate per la prima volta nel corso di questa stagione, dopo quelle dei test pre-stagionali. Hyundai rimane quindi con 60kg di ballast, così come i 20kg aggiuntivi delle Honda. Le due case tedesche, Audi e Volkswagen, perderanno 10 kg, la Cupra 20kg, ma la cura dimagrante maggiore sarà applicata ad Alfa Romeo e Peugeot che in questo week-end peseranno 40kg in meno. Le due case asiatiche inoltre vedranno la loro potenza calare a 97.5%, mentre sale quella dell’italiana e della francese al 102.5%.

Saranno due le wildcard di questo week-end. Entrambi gareggeranno con le Audi del Bas Koeten Racing. Oltre a Michael Verhagen sarà presente un rappresentante della famiglia reale olandese: il Principe Bernhard van Oranje-Nassau. Il figlio della Principessa Margherita ha partecipato alla tappa di Zandvoort del TCR Benelux nella passata stagione, ma nel suo palmares può comunque vantare la vittoria del campionato europeo GT4 nel 2014.

CIRCUIT PARK ZANDVOORT – Torna la tradizione dopo l’eccezione del Nordschleife. Torna un tracciato che ha ospitato il Mondiale Turismo solo nel 2007 per sostituire la Race of Mexico a causa di accordi non trovati con i proprietari del circuito in occasione di quella stagione. Il tracciato olandese è tanto tecnico quanto insidioso. Il vento marino porta con se la sabbia dalla spiaggia situata a pochi passi dalla pista, rendendo l’asfalto molto scivoloso. La staccata di curva 1 è molto impegnativa dato il lungo rettilineo, con precedente curvone veloce, che portano i piloti a una secca staccata per affrontare la difficile curva inclinata chiamata Tarzan. Il circuito presenta una lunga parte di veloci curve a destra e a sinistra caratterizzate da continui saliscendi che la rendono tortuosa, soprattutto nel parti cieche.

GIRO VIRTUALE con TOM CORONEL

ALBO D’ORO – Come detto in precedenza la Race of Netherlands vanta una sola edizione all’attivo, quella del 2007, che vide come da tradizione Gara 1 e Gara 2. Due piloti vincitori e altrettante case automobilistiche. Il primo ad imporsi è stato Alain Menu con la Chevrolet Lacetti, seguito da Gabriele Tarquini con la SEAT Leon. E’ quindi l’italiano l’unico competitor a poter vantare una vittoria in tutta la griglia presente questo fine settimana. L’abruzzese è addirittura l’unico dei presenti ad essere salito sul podio di Zandvoort e ad aver conquistato almeno un punto. Tra i partenti in questo week-end ad aver presenziato al trionfo italiano troviamo anche Yvan Muller, Rob Huff e Tom Coronel, tutti finiti fuori dalla zona punti in entrambe le gare. Difficilmente la SEAT, ora CUPRA, potrà invece difendere la vittoria portata a casa 11 anni fa.

ORARI TV – Come l’ultimo andato in scena, anche quello olandese avrà una programmazione del tutto speciale. Il week-end infatti vedrà qualifiche e gare disputarsi nelle giornate di domenica e lunedì, per lasciare spazio allo show dell’idolo di casa Max Verstappen. Come sempre le prove libere saranno trasmesse sulla pagina Facebook del FIA WTCR, Qualifica 1 e Gara 1 sul sito di Oscaro, mentre il resto sarà in esclusiva sui canali EuroSport.

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: