Anteprima Race of Portugal 2019 | Info, statistiche, orari, TV e streaming
03 Luglio 2019 - 21:56
|




Il Mondiale Turismo torna in pista dopo l’importante fine settimana del Nurburgring Nordschleife, in cui Benjamin Leuchter e Johan Kristofferson hanno trovato la loro prima vittoria. Due piloti Volkswagen al primo successo nel WTCR, che questo week-end arriverà a Vila Real per la Race of Portugal. La gara lusitana non porta buoni ricordi alla casa di Wolfsburg, soprattutto dopo il maxi incidente causato la passata stagione da Rob Huff e Mehdi Bennani, entrambi in prima fila, che misero fuori gioco il loro team e tutti quelli che erano dietro di loro.

Se per i portacolori del marchio bavarese sarà un appuntamento di conferma, di quanto fatto in casa, e di riscatto per quanto accaduto un anno fa, in Honda si cerca di mantenere salda la leadership nei mondiali. Questo soprattutto a causa del doppio zero di Nestor Girolami e dagli aggressivi avversari che tenteranno di tutto per mantenere vivo il mondiale, con un Esteban Guerrieri che tenta di scappare. L’argentino infatti comanda la classifica con 45 punti di vantaggio su Norbert Michelisz, mentre il suo compagno di squadra è scivolato di due posizioni in un solo fine settimana.

COMPENSATION WEIGHT – A causa della doppia pole position in Slovacchia, prima gara utile per il calcolo del nuovo compensation weight, la Hyundai i30 avrà il peso massimo in questo week-end. Le vetture sudcoreane dovranno quindi farsi carico di 60kg di ballast, contro i 50 dei leader del mondiale di casa Honda. Le Volkswagen non gioveranno affatto quanto conquistato nella gara di casa, dato che a Vila Real dovranno sopportare 30kg extra rispetto al peso base. Solo 20 quelli dati a Lynk&Co in grossa difficoltà in Germania. Stessa quantità di ballast per le Audi RS3, mentre Alfa Romeo e Cupra ne avranno solo 10.

CIRCUITO INTERNACIONAL DE VILA REAL – Il tracciato cittadino di Vila Real è sicuramente il circuito più tortuoso del campionato dopo quello di Macao. La pista portoghese caratterizzata da 24 curve racchiuse in appena 4km e mezzo non lascia attimi per respirare. E’ caratterizzata da continui cambi di direzione da effettuare ad alte velocità, per questo basta una piccola incertezza per toccare le barriere e ritirarsi dalla gara. Se questa conformazione potrà aiutare Volkswagen e Honda, molto agili nelle curve, ci sarà spazio anche per Hyundai e Audi per poter dire la loro. Sono presenti infatti due lunghi rettilinei, con curve ad ampio raggio da effettuare in pieno.

ONBOARD LAP con TIAGO MONTEIRO

ALBO D’ORO – Il Mondiale Turismo è approdato per dieci anni in Portogallo e qui ad ottenere almeno una vittoria sono stati in diciassette piloti in 23 gare. Quelli che hanno ottenuto più di una vittoria sono Alain Menu, Yvan Muller e l’idolo di casa Tiago Monteiro, tutti a quota tre successi. L’unico altro pilota che può vantare più di una vittoria è Gabriele Tarquini con due trionfi. Tra quelli attivi ad essere saliti almeno una volta sul gradino più alto del podio ci sono: Andy Priaulx, Augusto Farfus, Rob Huff, Tom Coronel, Mehdi Bennani, Norbert Michelisz e Thed Bjork.

Per quanto riguarda i costruttori qui la Chevrolet ha ottenuto otto successi, un terzo del totale. La casa più vicina a quella americana è la SEAT, a quota cinque, che potrebbe eguagliarla, anche se ora corre con il nome Cupra (sezione sportiva). Tra i costruttori attivi si contano due vittorie di Honda e altrettante di Hyundai.

ORARI, TV e STREAMING – Per la Race of Portugal si torna al programma tradizionale con le Prove Libere 1 che si disputeranno venerdì pomeriggio, mentre la seconda sessione sarà il sabato mattina. Qualifiche 1 e Gara 1 termineranno il programma del sabato, mentre le restanti sessioni si svolgeranno nella giornata di domenica. Come sempre FP1, FP2 e Qualifiche 1 saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook di FIA WTCR / Oscaro, mentre le restanti sessioni saranno live e in esclusiva su EuroSport. Ogni minuto d’azione sarà visibile anche in streaming su EuroSport Player.

Immagine in evidenza: ©



Non ci sono commenti