Anteprima WTCR Race of Slovakia 2019 | Info, statistiche, TV e orari
07 Maggio 2019 - 21:59
|




Il terzo round della Coppa del Mondo Turismo targata FIA si sta avvicinando, con team e piloti che dopo il viaggio in Ungheria, restano nell’Est Europa per la Race of Slovakia che giunge alla sua settima edizione. Dopo le prime due gare continua l’ottimo andamento da parte della Honda che ora può vantare la leadership sia nella classifica dei piloti che in quella dei team. Davanti a tutti c’è Nestor ‘Bebu’ Girolami con 100 punti tondi tondi, il quale è stato autore di un week-end autorevole in quel di Mogyorod. L’argentino che ha ottenuto pole position al sabato e due vittorie su tre, precede ora il compagno di squadra nonché connazionale Esteban Guerrieri che insegue a 90 punti. I due ovviamente permettono al team di René Munnich di guardare dall’alto la concorrenza con quasi 60 punti di vantaggio.

Gli inseguitori sono però piuttosto agguerriti Thed Bjork capitano degli altri a 81 punti, seguito a due lunghezze da Gabriele Tarquini, unico a trionfare almeno una volta in entrambi i week-end. Ai rappresentanti rispettivamente di Lynk & Co e di Hyundai si aggiungono quelli di Audi e Cupra a occupare le due posizioni successive, con JK Vernay davanti al debuttante Mikel Azcona.

Nel fine settimana slovacco la Hyundai sarà ancora chiamata a limitare i danni causati dal Balance of Performance, che per ora ha fatto perdere molti punti soprattutto a Michelisz, Farfus e Catsburg. Allo stesso tempo Honda dovrà capitalizzare al massimo questa occasione prima che lo stesso BoP andrà pesantemente a ridimensionare la prestazione della Civic Type R dopo questo terzo appuntamento stagionale.

Così come accaduto due settimane fa all’Hungaroring con la Cupra, questa volta vedremo ben cinque Hyundai i30 N TCR al via delle tre gare. Come previsto da regolamento infatti i team privati estranei alla lista ufficiale di tutto il mondiale, possono schierare almeno una vettura in uno dei week-end di gara. Questa volta è la Hyundai Team Engstler a scendere in pista con l’omonimo proprietario tedesco Luca Engstler. Per il pilota tedesco sarà un esordio assoluto a livello mondiale, ma non su queste vetture dato che in questa stagione è impegnato con il team M1RA nel TCR Europeo.

SLOVAKIA RING – Il circuito slovacco è uno dei più impegnativi del calendario e tra i preferiti da parte dei piloti. Un tracciato molto particolare che prevede tre lunghi rettilinei nella parte iniziale con una curva ad ampio raggio tra il secondo e il terzo che spesso e volentieri porta le vetture a uscire di pista e causare incidenti. Maxi crash sono molto frequenti anche in curva 3, come quello della passata stagione che aveva messo fuori gioco il leader della classifica Gabriele Tarquini e al suo rivale in campionato Yvan Muller.

Il secondo settore è invece molto più tortuoso con una serie di curve in successione che richiedono un ottimo bilanciamento per non perdere troppo tempo soprattutto nel giro secco in qualifica. Diversa è la parte conclusiva che prevede un altro lungo rettilineo che è separato da quello finale da una lunga curva a destra che spesso e volentieri mostra delle acrobazie con vetture in percorrenza su tre ruote.

ONBOARD LAP con TOM CORONEL

ALBO D’ORO – Lo scorso anno tre vincitori nelle tre gare della Race of Slovakia. Ad aprire le danze è stato Pepe Oriola, tornato al successo mondiale dopo oltre cinque anni. Dopo di lui Gabriele Tarquini è salito sul gradino più alto del podio in Gara 2, mentre in quella conclusiva è stato Norbert Michelisz a stappare lo champagne per primo.

Per quanto riguarda i piloti più vittoriosi, e quelli che hanno ottenuto almeno un successo nelle passate sei stagioni, bisogna sicuramente parlare del ‘Cinghio’ Tarquini che qui ha ottenuto ben tre successi, nessuno come lui. Tra i migliori interpreti di questo tracciato è da annoverare Sébastien Loeb che ha vinto due volte, l’unico a riuscirci in due gare consecutive. Probabilmente sarebbero state tre se una non fosse stata cancellata per eccessiva pioggia. Per il francese è l’unico circuito in cui è riuscito a trionfare almeno una volta nelle due stagioni in cui ha corso nel Mondiale Turismo. Tra i piloti al via questo fine settimana si contano una vittoria a testa per Rob Huff (2012), Tom Coronel (2013), Yvan Muller (2015), Tiago Monteiro (2017) e Norbert Michelisz (2018).

Dal punto di vista dei costruttori Citroen è quello che ne vanta di più, con ben quattro affermazioni ottenuto perlopiù consecutivamente (Loeb-Loeb-Muller-Lopez dal 2014 al 2016, ndr). Due sono invece i successi di Honda, ottenuti nel 2013 e nel 2018. A quota due anche Hyundai, tutti e due nel 2018. Due sono anche i successi di Cupra, l’ultimo ottenuto lo scorso anno e il primo nel 2012, quando ancora era sotto il controllo di SEAT. Un successo anche per BMW e Chevrolet.

ORARI E CANALI TV – Questo fine settimana sarà uno dei tanti con un programma diverso dal solito. In occasione della Race of Slovakia due campionati mondiali si incontreranno, ovvero il WTCR e il Mondiale Endurance di Moto. Per lasciare abbastanza spazio alle due ruote di poter effettuale la propria 8 ore, le vetture turismo scenderanno in pista nelle giornate di venerdì e domenica. Come sempre le Prove Libere e le Qualifiche 1 saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del FIA WTCR / Oscaro, mentre tutte le sessioni di qualifica e le gare saranno visibili su EuroSport e in streaming su EuroSport Player.

© motorsportitalia.net

Immagine in evidenza: ©



Non ci sono commenti