Anteprima Zolder 2019 | Info, orari, TV e statistiche
15 Maggio 2019 - 20:05
|
Il DTM torna in Belgio dopo 17 anni




© DTM | Twitter Page

Il DTM giunge al secondo atto della stagione 2019 e torna su una pista che mancava da molto tempo nel panorama del turismo tedesco. Infatti, questo weekend, le vetture sfrecceranno sullo storico tracciato di Zolder, che manca nel DTM da ben 17 anni, quando fu disputata l’ultima gara nel 2002.

Dopo il round iniziale di Hockenheim, Marco Wittmann arriva in Belgio come primo leader del campionato, grazie soprattutto al dominio assoluto nella bagnata Gara 1, ma la sfida tra BMW e Audi sarà nuovamente accesa. Infatti, la casa di Ingolstadt è stata protagonista di una splendida tripletta in Gara 2 con la vittoria di Rast e il podio di Mueller e Frijns (primo rivale di Wittmann), che proiettano il team dai quattro cerchi in vetta ai Costruttori. Ci si aspetta, invece, un piccolo miglioramento da parte dell’Aston Martin, che ha pagato l’inesperienza del debutto con diversi problemi tecnici: nonostante ciò, Paul Di Resta è riuscito ad ottenere un buon 7° posto in Gara 2, ma il bottino di 9 punti (grazie anche al 9° posto di Juncadella in Gara 1) è molto misero.

IL TRACCIATO – La pista di Zolder venne inaugurata nel 1963 e nel corso del tempo è stata modificata diverse volte. Oggi conta 10 curve ed è stato reso molto più sicuro, soprattutto dopo le morti del meccanico Osella, Giovanni Amedeo, nel 1981 e di Gilles Villeneuve, durante le qualifiche del Gran Premio del Belgio di Formula 1 del 1982. A seguito dei lavori che hanno rinnovato Spa-Francorchamps, l’autodromo di Zolder venne quasi abbandonato, ospitando di importante solamente la relativa 24 ore. Il ritorno del DTM mira anche a rilanciare l’immagine della pista a livello internazionale.
L’ultima modifica alla pista, che oggi misura 3,997 km, risale al 2001, quando la prima curva venne trasformata in una secca a 90°, così da poter avere una via di fuga più ampia e sicura. Negli anni passati, invece, gli interventi maggiori riguardarono le tre chicane con l’introduzione della Kleine nel 1972, la modifica della Jackie Ickx nel 1975 e, sopratutto, la costruzione di quella intitolata a Gilles Villenueve nel 1986.

ALBO D’ORO – L’unica gara ufficiale del DTM disputata a Zolder fu nel 2002, quando Laurent Aiello, con la Audi TT-R, conquistò la vittoria in entrambe le gare del weekend belga, laureandosi poi campione a fine stagione.
Inoltre, quando si il campionato si chiamava Deutsche Tourenwagen Meisterschaft, si disputarono gare dal 1984 al 1994, anno in cui ci fu la doppia vittoria di Alessandro Nannini con l’Alfa 155.

ORARI E TV – Tutte le sessioni saranno visibili sul canale Youtube ufficiale del DTM.

Gli orari del weekend di gara a Zolder saranno i seguenti:

VENERDI’ 17 MAGGIO

14.15 – Prove Libere 1
17.10 – Prove Libere 2

SABATO 18 MAGGIO

10.35 – Qualifiche di Gara 1
13.30 – Gara 1

DOMENICA 19 MAGGIO

10.25 – Qualifiche di Gara 2
13.30 – Gara 2

Immagine in evidenza: Race start, Zolder, 1984. © DTM

Non ci sono commenti