Approvate delle modifiche all’impianto di Laguna Seca in vista dell’arrivo della IndyCar
05 Febbraio 2019 - 20:11
|
Iniziati i lavori per rendere più sicuro il WeatherTech Raceway. Il primo step è già stato completato




Laguna Seca si rifà leggermente il look in vista del grande ritorno della NTT IndyCar Series nel mese di settembre per il round conclusivo del campionato 2019. Per dare il miglior bentornato possibile alle serie americana, ilWeatherTech Raceway subirà una serie di lavori volti a renderlo più efficiente e sicuro. I primi effetti di questi investimenti si potranno vedere già nella giornata di venerdì, con i primi test stagionali a ranghi praticamente compatti.

Gli appassionati di IndyCar possono stare tranquilli: lo storico circuito californiano non subirà alcun cambiamento di layout, e il mitico ‘Cavatappi’ rimarrà come sempre il tratto distintivo di Laguna Seca. Il tracciato però, per rispettare appieno gli standard di sicurezza imposti dalla categoria, necessità di alcune opere di ristrutturazione alle vie di fuga e alle barriere.

I lavori per rendere ancora più affascinante il WeatherTech Raceway si articoleranno in tre step. La Sports Car Racing Association of the Monterey Peninsula, società che gestisce l’impianto, ha già completato la prima fase, che ha visto l’installazione di nuove barriere nelle prime sei curve e in curva 10. Nella zona del ‘Cavatappi’ sono state posizionate due file aggiuntive di recinzioni di gomme, per cercare di ridurre il rischio di gravi conseguenze per i piloti in caso di impatto frontale in quel tratto della pista.

WeatherTech Raceway Laguna Seca/Official Twitter

Dopo i test di venerdì comincerà la seconda parte dei lavori, che si articolerà nell’installazione di nuovi cordoli nella zona del ‘Cavatappi’. Stando alle informazioni in nostro possesso, i cordoli verranno leggermente ribassati rispetto a quelli attuali. Nelle curve 3,5,6 e 11 verranno posizionate due file di protezioni di gomme in più rispetto a quelle già presenti, sulla falsariga dei lavori fatti al ‘Cavatappi’ negli ultimi giorni. E’ stata inoltre approvata la realizzazione di nuove zone di posizionamento dei commissari, per velocizzare i tempi d’intervento in caso di necessità.

Il terzo e conclusivo step di miglioramenti al WeatherTech riguarda l’asfalto. I gestori dell’impianto auspicano di riasfaltare completamente la pista, ma è pressoché certo che questo non avverrà in tempo per la gara della IndyCar il 22 settembre. Più plausibile che l’intento si tramuti in realtà nel 2020, però sarà necessario il consenso del consiglio dei supervisori di Monterey per poter procedere alla riasfaltatura del circuito di Laguna Seca.

Immagine in evidenza: ©WeatherTech Raceway Laguna Seca/Official Facebook



Non ci sono commenti