Brad Binder resiste a Marquez e vince al Red Bull Ring dopo il patatrac di Marini
11 Agosto 2019 - 16:51
|
GP Austria
Il sudafricano regala una gioia alla KTM che lascerà la Moto2 a fine stagione. Disastro Marini-Bastianini nel finale




Brad Binder fa esplodere di gioia il Red Bull Ring di Spielberg, vincendo in Moto2 al termine di una gara che lo ha visto sempre al comando anche grazie ai ritiri di alcuni protagonisti annunciati della gara, per quella che è la sua prima vittoria stagionale.

Binder parte benissimo al via portandosi subito in testa alla gara, anche grazie all’incidente che mette fuori il pole men Tetsuta Nagashima e Xavi Vierge, con lo spagnolo che colpisce il giapponese mettendo fine alla gara di entrambi dopo soli 3 giri. Il gruppo di testa è ben nutrito, con ben 7 piloti in lotta per la vittoria prima della caduta di Remy Gardner per via di un contatto con Alex Marquez dopo un suo errore di guida, e nel rientrare in traiettoria i due si toccano con l’australiano che finisce in terra al centro della pista venendo schivato dai piloti che seguivano. In tutto ciò Binder è in testa davanti ad Enea Bastianini, Marquez e Luca Marini; Marini supera Marquez alla curva 9 a cinque giri dalla fine, al giro seguente riprova la stessa manovra nei confronti di Bastianini ma calcola male lo spazio perdendo l’anteriore della sua moto andando a colpire l’incolpevole Bastianini che viene centrato da Marini che gli fa fare un volo incredibile ma per sua fortuna senza conseguenze.

Vince così Brad Binder, alla quarta vittoria in carriera in Moto2 nel giorno del suo compleanno e dopo l’annuncio della KTM di lasciare la Moto2 da telaista al termine del 2019, con i team clienti KTM che saranno costretti a cercare un altro telaista per il 2020, con la casa austriaca che ha confermato il proprio impegno in Moto3 e MotoGP (fino al 2026), e in procinto di fare un ‘grosso annuncio’ tra oggi e domani…

Alex Marquez chiude secondo a stretto contatto con Binder, che riesce comunque ad aumentare il suo vantaggio in classifica, con Jorge Navarro che completa il podio chiudendo in terza posizione. Lorenzo Baldassarri rimane fuori dal podio tagliando il traguardo in quarta posizione davanti al suo compagno di squadra Augusto Fernandez, quinto seguito da Thomas Luthi, solo sesto all’arrivo. Settimo posto per Jorge Martin, alla sua miglior gara stagionale nella stagione d’esordio in Moto2 precedendo il suo futuro compagno di squadra Iker Lecuona, con Marcel Schrotter e Mattia Pasini che completano la Top-10. Undicesimo posto per Andrea Locatelli, con Nicolò Bulega 13° davanti a Fabio Di Giannantonio 14° al traguardo, mentre Stefano Manzi e Marco Bezzecchi sono fuori dai punti rispettivamente in 16° e 23° posizione.

Il campionato vede Alex Marquez sempre più in fuga con 181 punti contro i 138 di Luthi. Più staccati Navarro e Fernandez con 126 e 121 punti, mentre Baldassarri torna in quinta posizione con 115 punti scavalcando Schrotter di un punto.

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti