Dakar, Stage 5: Loeb torna a fare il mastino, ma Al-Attiyah allunga su Peterhansel
12 Gennaio 2019 - 12:26
|




Seconda giornata di tappa Marathon in Perù per quello che riguarda il Rally Dakar. Nella giornata valida per il giro di boa dell’evento (oggi i piloti saranno in pausa.ndr),, i concorrenti sono partiti dall’alba verso Arequipa, dove avrebbero intercettato il bivacco dopo due due giorni di gara.

AUTO

Per quello che riguarda le auto, Sebastian Loeb ha finalmente espresso tutto il potenziale della propria 3008 DKR, dominando in lungo e in largo la seconda giornata della tappa Marathon. Il francese è riuscito a imprimere alla speciale un ritmo quasi forsennato, vincendo a recuperando quasi dieci minuti al leader della generale, Nasser Al-Attiyah.

Da notare però come quest’ultimo sia riuscito ad ampliare il gap col secondo in classifica, Stephane Peterhansel, portando il proprio vantaggio a 25 minuti. Una situazione di assoluto vantaggio per l’alfiere Toyota, visto che in questa prima parte di gara è risultato il pilota più veloce e concreto.

Molto bene anche Jakub Przygonski, finito quarto insieme a al francese del team X-Raid, e Nani Roma, bravissimo a confermare il terzo posto virtuale nella generale. Più staccati Bernhard Ten Brinke e Cyril Depres.

Classifica AUTO dopo stage 5

1 Al-Attiyah/Baumel Toyota Hilux 17.19’53”
2 Peterhansel/Castera MINI buggy +24’42”
3 Roma/Haro Bravo MINI JCW Dakar +34’33”

MOTO

Leadership confermata per Ricky Brabec, ma attenzione al ritorno di Sam Sunderland, alfiere della Honda capace di rimontare ben sei minuti all’attuale leader della classifica. Grazie a un gentile omaggio della direzione gara (Sunderland si è visto restituire 11 minuti per il soccorso a Goncalves.ndr) e alla propria performance, l’inglese è scalato secondo nella generale, issandosi a circa 50 minuti dalla vetta di Brabec.

Una situazione andrà seguire con estremo vantaggio, visto il gran passo espresso dall’inglese nel corso degli ultimi due giorni. Da notare che la speciale di oggi ha aumentato il divario tra Pablo Quintanilla e la seconda posizione, adesso occupata da Sunderland, visto che il cileno ha perso circa 3 minuti. Giornata invece positiva per Xavier de Soultrait, capace di risollevarsi dopo una prima parte di gara non esente da difficoltà.

Classifica MOTO dopo stage 5

1Ricky BrabecHonda16.51’34”
2Sam SunderlandKTM+59″+2’00”
3Pablo QuintanillaHusqvarna+2’52”

CAMION

Coas assoluto nella seconda tappa Marathon che ha portato i camion da Tacna ad Arequipa. La quinta speciale, infatti, è stata conclusa solamente da nove camion, visto che la carovana è stata fortemente rallentata dalla nebbia presente lungo il percorso. Una giornata ricca di emozioni che ha premiato il russo Nikolaev e che ha visto l’esclusione, a sorpresa, di Karginov. Quest’ultimo, investito uno spettatore durante la speciale, non prestando soccorso subito dopo. Un evento che poteva rivelarsi tragico, ma che fortunatamente non ha avuto risvolti gravi.

Lo spettatore, un sudafricano di 60 anni, se l’è cavata con la frattura di un femore (giaceva in una zona vietata al pubblico.ndr). Tornando a Karginov, la direzione gara ha deciso di squalificarlo per la mancanza di soccorsi prestati allo spettatore subito dopo l’infortunio.

L’esclusiione di Karginov premia quindi Sotnikov, che sale così in seconda posizione, seguito da De Rooy e Van Genugten. Giornata sfortunata invece per Macik, visto che quest’ultimo è finito in una fossa, perdendo parecchio tempo rispetto agli inseguitori.

Classifica CAMION stage 5

1Nikolaev-Yakolaev-RybakovKamaz 432619.45’37”
2Sotnikov-Mustafin_NikitinKamaz 43509+11’54”
3De Rooy-Torrallardona-RodewaldIveco Powerstar+1.58’49”
Immagine in evidenza: ©PH Sport Twitter Page



Non ci sono commenti