Dan Ticktum si conferma campione a Macao. Terribile incidente per Sophia Floersch
18 Novembre 2018 - 12:58
|
Vittoria schiacciante per l'inglese della Motopark davanti ad Eriksson e Fenestraz. Un incidente spaventoso della pilota tedesca ha portato alla sospensione della gara per un'ora




Dan Ticktum completa un weekend semplicemente perfetto andando a vincere il Gran Premio di Macao per il secondo anno consecutivo, bissando il successo della passata edizione della FIA F3 World Cup. Se un anno fa si può dire che Ticktum sia stato fortunato a trovarsi la vittoria davanti a se all’ultima curva, quest’anno non c’è stata storia, con l’inglese della Motopark che ha dominato la scena sin dalle qualifiche del giovedì, fino alla vittoria odierna.

Al via Ticktum scatta benissimo dalla pole position e mantiene la testa della gara, mentre alle sue spalle Sacha Fenestraz beffa Joel Eriksson per la seconda posizione, mentre Callum Ilott perde terreno e si ritrova in quinta posizione. Pronti, via e la Safety Car che deve subito intervenire per via di un incidente alla curva dell’Hotel Lisboa con diversi piloti coinvolti in un tamponamento multiplo, tra cui Marino Sato, Alex Palou, Charles Leong e Keyvan Soori Andres. La gara riparte al terzo giro ma, sempre alla curva Lisboa, Sophia Florsch è protagonista di uno spaventoso incidente che la vede volare usando la vettura di Sho Tsuboi come trampolino dopo un precedente contatto e sfondare le barriere di protezione impattando violentemente contro l’area dei commissari e dei fotografi, con la Direzione Gara obbligata ad esporre la bandiera rossa per sospendere la corsa, quando mancavano 11 giri al termine.

La gioia di Dan Ticktum dopo la vittoria

Dopo un’ora di interruzione la gara riparte dietro la Safety Car per ben due giri, e alla ripartenza Ticktum è bravissimo a mantenere la leadership, mentre Eriksson alla curva Lisboa passa Fenestraz e si porta in seconda posizione; dietro Mick Schumacher si porta in quinta posizione dopo un bellissimo sorpasso su Ilott, provando anche a passare Jake Hughes per la quarta posizione con la stessa manovra ma l’inglese gli chiude la porta in faccia. Ticktum ed Eriksson provano a creare un buco quando Enaam Ahmed termina ancora una volta a muro con la Safety Car costretta ad intervenire per la terza volta. Alla ripartenza Dan Ticktum da spolvero a tutto il suo talento, quando prima chiude la porta ad Eriksson che ha provato ad attaccarlo, e poi completa il primo giro dopo il restart guadagnando oltre un secondo sullo svedese. Ticktum domina gli ultimi giri con tempi da qualifica che lo portano a vincere il Gran Premio di Macao per il secondo anno consecutivo con oltre un secondo di vantaggio su Eriksson. Dan Ticktum è il terzo pilota a vincere il Gran Premio di Macao in Formula 3 per due anni consecutivi dopo le affermazioni di Edoardo Mortara (2009-2010) e Felix Rosenqvist (2015-2016), e il quarto a vincere la corsa per due volte dopo gli stessi Mortara, Rosenqvist e Antonio Felix Da Costa.

Esce sconfitto Joel Eriksson che chiude il suo ritorno in Formula 3 al secondo posto regalando comunque una bella doppietta alla Motopark, con un ottimo Sacha Fenestraz a completare il podio in terza posizione con la Carlin. Positiva anche la gara di Jake Hughes, capace di resistere agli attacchi finali di Mick Schumacher per mantenere la quarta posizione, con il neo campione europeo della Formula 3 che chiude a Macao in quinta posizione. Chiude sesto Ralf Aron davanti al suo connazionale estone Juri Vips, che chiude al settimo posto un weekend piuttosto complicato. Chi ha deluso è invece Callum Ilott, solo ottavo davanti a Marcus Armstrong e Robert Shwartzman, con i due della Prema che completano la Top-10. Guan Yu Zhou chiude dodicesimo dopo essere partito dall’ultima posizione in griglia, per completare uno schieramento Prema che quest’anno va via da Macao con le ossa rotte, viste le alte aspettative su di loro.

Il podio del Gran Premio di Macao, con Eriksson (2°), Ticktum (1°) e Fenestraz (3°)



Non ci sono commenti