Day 3 | Ott Tanak vince l’ADAC Rally, Tidemand è campione WRC2
Ott Tanak vince il 35° ADAC Rallye Deutschland davanti a Mikkelsen e Ogier, che ritrova la leadership del Mondiale. Debacle per Neuville




Rally Germania 2017
20 agosto 2017 - 20:05

Si è concluso l’impegnativa edizione 2017 del Rally di Germania, decima tappa del mondiale Rally che vedeva gli equipaggi tornare su un tracciato completamente asfaltato dopo il Tour de Corse. Dopo due giornate di gara davvero impegnative, i piloti oggi hanno avuto più clemenza dal meteo, trovando così le strade asciutte anche se in continuo peggioramento a causa dello sporco portato in strada dalle vetture, che ne peggiorava via via il grip.

A farla da padrone fin dal primo giorno è stato il vincitore Ott Tanak, subito a suo agio tra le strette strade tra i vigneti così come nell’insidiosa Panzarplatte Arena, alla sua seconda vittoria stagionale sembra volersi rilanciare nella corsa iridata, sapendo che dovrà continuare a fare bene, se vorrà avere almeno una speranza. L’estone è riuscito a tirar fuori il meglio da se e dalla sua Ford Fiesta WRC Plus, sembrata finalmente affidabile e molto competitiva in situazioni di poco grip grazie al gran lavoro svolto da M-Sport, mettendo a segno tempi velocissimi nella prima metà di gara e riuscito poi a mantenere ed amministrare un vantaggio che lo ha portato a vincere in sicurezza e fare una terza tappa cauta e senza sbavature.

Secondo Andreas Mikkelsen, che si garantisce una mezza riconferma da parte di Citroën, porta a casa un risultato importantissimo per la Casa di Satory in questa fase di campionato, confermandosi ancora uno dei piloti più in forma di Citroen. Anche la Casa del Double Chevron sembra aver ritrovato competitività sull’asfalto tedesco ed ora spera in una svolta che possa portare maggiore competitività alla vettura.

Terzo posto per Sebastien Ogier, che continua a non trovare il feeling perfetto con la propria vettura, ma che comunque ha recuperato durante il secondo giorno di prove, approfittando anche del ritiro di Neuville. Durante la tappa di oggi ha preferito non attaccare e portare punti pesanti a casa, che lo riportano in testa al mondiale piloti con 167 punti.

Chi ha perso una ghiotta opportunità è Thierry Neuville, che con il ritiro di ieri butta alle ortiche la terza gara dell’anno per un errore banale, soprattutto perchè stava riuscendo a mantenersi stabilmente davanti ad Ogier con cui sta lottando per il titolo. Il belga non ha preso punti nemmeno nella Power Stage e quindi resta fermo a 160 lunghezze in classifica, augurandosi che proprio quei ritiri non siano costati l’intero campionato.

Quarto un bravissimo Juho Hanninen, davvero il più in palla dei piloti Toyota nel weekend tedesco. Per tutta la gara il finlandese ha fatto segnare tempi veloci su tempi veloci, vincendo persino i 42 chilometri della temutissima prova Panzerplatte. Molto a suo agio sull’asfalto, sembra aver dato finalmente la svolta ad una stagione finora da dimenticare.

Quinto Craig Breen, che recupera una posizione proprio sulla Power Stage, ai danni di Elfyn Evans, subito dietro in sesta. L’irlandese di casa Citroën sembra ormai “abbonato” al quinto posto, mentre per Evans davvero un fine settimana in ombra dovuto anche al poco grip delle sue gomme DMack.

Settimo Jari Matti Latvala, che riesce a concludere a punti un Rally iniziato male, a causa dei soliti problemi elettronici che attanagliano “solo” la sua Toyota Yaris WRC plus. Il suo ottimo recupero gli ha permesso di rimontare in classifica, facendo vedere tutta la sua esperienza.

Ottavo Hayden Paddon, che dopo un’altra prestazione negativa spera di rifarsi d’ora in poi, visto che la penultima tappa sarà anche la sua gara di casa.

Al nono posto troviamo il pilota di casa Armin Kremer, già vincitore del campionato produzione negli anni passati, che riesce a portare a casa la Ford Fiesta WRC Plus divertendosi e regalando spettacolo. A chiudere la Top 10 c’è Eric Camilli, che dopo la debacle di Kopecky dovuta ad una foratura, ha dovuto solo amministrare riuscendo a vincere in scioltezza.

Altro grande successo per Pontus Tidemand, che conquista il WRC2 con il suo terzo posto di categoria e 12° assoluto, agguantando un titolo molto ambito e vincendo in una categoria che sta diventando a tutti gli effetti il trampolino di lancio per i futuri piloti del WRC. Dopo la vittoria, il pilota svedese ha voluto ringraziare personalmente Skoda per l’impegno profuso e per la grande fiducia nelle sue potenzialità.

 

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: