Dovizioso: “Soddisfatti della nostra velocità, peccato per il podio”. Petrucci: “Bilancio positivo”
05 Maggio 2019 - 19:22
|
GP Spagna
Le parole dei piloti Ducati nel post-gara di Jerez, dove entrambi i piloti italiani sono arrivati ai piedi del podio




Una gara ad inseguire che non si è concretizzata con il podio. Così si può riassumere il Gran Premio dei ducatisti ad Jerez, in cui Dovizioso è arrivato quarto, a pochi decimi da Vinales, seguito da Danilo Petrucci. Dunque continua ad essere ostica la gara andalusa per le Rosse di Borgo Panigale, vincente solo nel 2006 con Loris Capirossi.

A maggior ragione resta il tabù per Andrea Dovizioso, che alla suo dodicesimo tentativo non riesce a conquistare il podio ad Jerez nella Top class. Nonostante ciò, il forlivese vede il bicchiere mezzo pieno: “Se consideriamo le difficoltà che abbiamo sempre incontrato qui a Jerez in passato, possiamo essere soddisfatti sia della nostra velocità in gara che del distacco dal vincitore al traguardo”, ha dichiarato. Peccato non essere riusciti a conquistare il podio, che era il nostro obiettivo. È stata una gara più veloce del previsto, ed io ho perso troppe posizioni in partenza”. Il Dovi ha anche spiegato come non sia riuscito ad attaccare Vinales nell’ultimo giro: Perdevo troppo terreno nei curvoni veloci per poterlo attaccare in frenata”.

Dal weekend spagnolo esce con una consapevolezza su cui lavorare nei test collettivi in programma domani: “Sapevamo che su una pista scorrevole come questa saremmo stati un po’ più in difficoltà: dobbiamo migliorare in fase di percorrenza di curva, in parte lo abbiamo già fatto e non siamo lontani, quindi domani continueremo a lavorare in questa direzione”.

Destino simile anche per Danilo Petrucci, molto veloce nelle seconde e terze prove libere ma che non è riuscito a mettere in pista un ritmo estremamente competitivo, in particolare nella prima metà di gara. “Sono abbastanza soddisfatto per come abbiamo gestito una gara che si è rivelata più complicata del previsto. Nelle prime fasi ho cercato di restare calmo e concentrato e di preservare le gomme per il finale, ed onestamente pensavo sarebbe stato possibile salire sul podio, ma non ci siamo riusciti nonostante sia io che Andrea abbiamo dato il massimo fino alla fine. Mi è mancata un po’ di velocità a centro curva e non sono riuscito ad esprimermi al meglio in staccata. Per classificarsi nei primi tre, quest’anno, è necessario avere ogni piccolo dettaglio a posto, e nel mio caso anche partire più avanti in griglia”.

Tuttavia il pilota umbro si è portato a casa il miglior risultato stagionale, dopo tre sesti posti consecutivi: “Abbiamo fatto un buon risultato per la classifica raccogliendo altri punti importanti e continueremo a lavorare con il massimo impegno già da domani per avvicinarci ulteriormente ai primi”.

Immagine in evidenza: © ducati.com



Non ci sono commenti