Il DTM rinuncia ai pesi di compensazione per gli ultimi due eventi stagionali
17 Settembre 2017 - 9:44
|
Grande rivoluzione nel campionato Turismo tedesco, con le tre Case protagoniste che hanno dato l'ok per eliminare le zavorre con effetto immediato

Il promoter del DTM Gerhard Berger e i rappresentanti delle tre Case protagoniste del campionato hanno deciso di mettere in atto l’abolizione dei pesi di compensazione per le ultime gare della stagione 2017, che andranno in scena sulla pista austriaca del Red Bull Ring e ad Hockenheim.

Una grande vittoria dell’ex pilota di Formula 1, che fin dal suo arrivo nella categoria aveva messo in discussione questa parte del regolamento tecnico, anche se la sua proposta era stata inizialmente bocciata. Ora, invece, dopo una riunione tra i vertici di BMW, Mercedes e Audi, si è deciso di abolire le zavorre con effetto immediato, anche se bisogna ufficialmente attendere la ratifica della Federazione tedesca.

“Entro breve invieremo la decisione alla Federazione. Con loro ci eravamo impegnati a trovare un accordo con tutte le Case che fosse unanime per modificare questa parte del regolamento regola e finalmente lo abbiamo trovato – ha detto BergerLe Case hanno deciso di ascoltare il parere dei tifosi, che è sempre più fondamentale per questo sport. E’ un segnale davvero forte”.

Oltre all’eliminazione dei pesi di compensazione, le tre Case hanno anche deciso di sedersi nuovamente intorno a un tavolo per lavorare sulla modifica di alcune parti del regolamento tecnico 2018, in particolare quelle relative al dimensionamento e alle forme di alcune parti aerodinamiche delle vetture.



Non ci sono commenti