F1 2019 – Le classifiche piloti e costruttori dopo il Gran Premio d’Austria
30 Giugno 2019 - 23:23
|
GP Austria




Per la prima volta in stagione la Mercedes non vince e quindi per la prima volta nel 2019 chi è davanti a tutti non allunga il proprio distacco. C’è però poco da sperare dato che Max Verstappen, con i 26 punti di oggi (vittoria + giro veloce), ha guadagnato sì 16 punti su Hamilton, ma resta comunque a 71 lunghezze di ritardo. Il pilota della Red Bull può però ritenersi soddisfatto dato che ha riconquistato la terza posizione in classifica, persa da oltre due mesi. Il vantaggio su Sebastian Vettel è risicato a soli tre punti, mentre aumenta a 21 quello su Charles Leclerc. Continua a sprofondare Pierre Gasly che è 62 punti dal resto dei piloti top e non è tanto lontano da quelli della McLaren.

Carlos Sainz con una rimonta incredibile dal 19° all’8° posto continua a guadagnare punti importanti per la sua leadership nel campionato degli altri. Il vantaggio è ora di 13 punti sul suo compagno di squadra Lando Norris che grazie al sesto posto ha scavalcato i piloti Renault, Raikkonen e Magnussen, conquistando l’ottavo posto. Finalmente a punti anche il nostro Antonio Giovinazzi che alla sua decima apparizione in F1 porta a casa un positivo decimo posto.

Piccola rimonta della Ferrari che grazie ai 30 punti guadagnati da Leclerc e Vettel, recupera 5 punti sulla Mercedes. Il duo Hamilton-Bottas resta però irraggiungibile dato il vantaggio di 135 punti sul primo degli avversari. La Rossa perde invece due punti dalla Red Bull che è ora a 59 lunghezze.

McLaren consolida il suo quarto posto con 52 punti, nuovo “record” per il team di Woking se consideriamo gli anni a partire dalla nuova era McLaren-Honda. Il vantaggio degli inglesi è di Renault rimasta ferma a 22. Si avvicina l’Alfa Romeo che, con i tre punti di Raikkonen e Giovinazzi, agguanta il sesto posto ed è ora a dieci punti dai francesi.

Immagine in evidenza: © Mercedes-AMG F1 | Twitter



Non ci sono commenti