Ferrari a due volti, Vettel: “Mi sono divertito, ma non era facile”, Leclerc: “Ho commesso un errore, chiedo scusa al team”
29 Luglio 2019 - 2:07
|
GP Germania
Le parole dei due piloti della Ferrari dopo la pazza gara di Hockenheim

E’ stato un Gran Premio di Germania a due facce quello vissuto dalla Ferrari, che da un lato festeggia il secondo posto di Sebastian Vettel ottenuto dopo una splendida rimonta dall’ultima posizione sulla griglia di partenza, mentre dall’altra parte c’è il rammarico dopo il ritiro di Charles Leclerc, avvenuto al 24° giro dopo un errore alla curva 16 che poi lo ha portato a colpire la barriera e a insabbiarsi con la sua SF90 non riuscendo più a ripartire.

Dopo i problemi accusati ieri che gli hanno impedito di disputare le qualifiche, Vettel è riuscito in gara ad ottenere un risultato insperato, grazie ad un’ottima condotta di gara che lo ha poi visto all’attacco negli ultimi giri con la pista asciutta, riuscendo ad agguantare le posizioni da podio negli ultimi giri al termine dell’ultimo periodo di Safety Car. Dopo aver conquistato questo podio nella sua gara di casa, il 4 volte Campione del Mondo è raggiante nelle dichiarazioni post gara: “Che corsa speciale! Mi sono divertito molto anche se non è stata per niente semplice, e spesso mi è sembrata simile a una lotteria. È stata lunga e intensa, al punto che non sono sicuro di riuscire a ricordarmi tutti gli episodi. A tratti è stato complicato, specialmente quando, con le gomme intermedie, la pista era insidiosa e scivolosa. Al via ho recuperato molte posizioni e ho continuato anche nei primi giri di gara, anche se la visibilità era veramente poca. Poi ho faticato parecchio a prendere il ritmo perché non mi sentivo completamente a mio agio con le gomme che sentivo degradare in maniera significativa. Non capivo se era la pista che stava peggiorando o gli pneumatici che si stavano deteriorando, per cui non mi fidavo a spingere troppo.In gare come queste quello che conta veramente è arrivare in una buona posizione nei giri finali. Mi sa che ero ottavo quando l’ultima Safety Car è entrata in pista: a quel punto c’erano un gran numero di decisioni da prendere ma nel complesso siamo riusciti a gestire le cose al meglio fino a quando c’è stata la possibilità di montare le slick. Quando la pista ha iniziato ad asciugarsi, con le gomme Soft, ho finalmente ritrovato le sensazioni giuste e sono riuscito a spingere riconquistando posizioni fino al podio”.

Di diverso esito è stata la corsa di Leclerc, bravo anche lui a rimontare dalla decima posizione al via anche grazie alla strategia dai box, che dopo il pit-stop al 23° giro gli ha permesso di tornare in pista in seconda posizione, compiendo l’undercut su Valtteri Bottas e Max Verstappen, fin lì in bagarre tra loro. La sua gara però è finita al seguente giro con il già citato incidente alla curva 16, che nel corso della gara ha fatto altre vittime illustri. Il monegasco non nasconde la sua amarezza al termine della gara, e si dispiace di non aver portato punti a casa, vista anche la prestazione del suo compagno di squadra: “Il mio weekend è finito in maniera deludente. Dopo una buona partenza, siamo riusciti a rimontare nonostante le condizioni molto difficili. Il team aveva fatto un ottimo lavoro a livello di strategia e mettendomi in seconda posizione, in condizione di potermi giocare anche la vittoria. Poi, sfortunatamente, ho commesso un errore in curva 16 e ho perso il controllo, sono finito contro le barriere e la mia gara si è conclusa lì. È un peccato e chiedo scusa al team e ai tifosi. Sebastian, al contrario, ha fatto un lavoro incredibile oggi e si è strameritato il risultato che ha ottenuto. La nostra vettura e il livello della nostra prestazione è stato elevato per l’intero weekend sia in condizioni di asciutto che di bagnato, e questo è senza dubbio positivo. Dobbiamo rimanere concentrati e tornare in pista per dare il meglio già la prossima settimana in Ungheria”.

Mattia Binotto Team Principal: “Che gara oggi! La macchina si è comportata bene tutto il weekend indipendentemente dalle condizioni. Oggi si è mostrata veloce anche nella parte finale della gara sull’asciutto, in condizioni di asfalto più freddo, molto diverse dalla situazione di caldo estremo che avevamo avuto il venerdì. E sicuramente importante è stato anche avere avuto dei buoni riscontri sul bagnato. Siamo molto contenti per Seb, questo fantastico secondo posto è un’iniezione di fiducia. È stato in ottima forma per tutto il weekend e oggi ha disputato una splendida gara, rimontando dal fondo. Per quanto concerne Charles, è consapevole che oggi è stata un’occasione mancata però si rifarà, ci sono altre gare, non c’è dubbio che il ragazzo sia velocissimo. Oggi stava facendo qualcosa di straordinario. Avremmo forse potuto ottenere di più, è vero, ma le gare sono così. Un grazie va ai ragazzi del box che hanno fatto un grande sforzo e sono riusciti a rimettere a posto le macchine questa mattina, mettendole in condizione di gareggiare. Ci sono momenti di difficoltà ma è proprio in queste situazioni che la squadra si sa dimostrare unita, e questo è l’importante”.

Immagine in evidenza: © Scuderia Ferrari Media Center



Non ci sono commenti