FLASH Hong Kong – Bird penalizzato di 5 secondi, la vittoria va a Mortara!
Dopo il contatto con Lotterer l'inglese retrocede al sesto posto. Sale sul podio Frijns dietro a Di Grassi




ePrix Hong Kong 2019
10 Marzo 2019 - 14:45

Il verdetto tanto atteso al termine dell’ePrix di Hong Kong è arrivato: Sam Bird è stato penalizzato di 5 secondi, e in questo modo perde la vittoria della gara odierna. L’inglese della Virgin Racing è stato punito dalla direzione gara per aver tamponato André Lotterer alla curva 2 del penultimo giro di gara, con il tedesco che era davanti a lui in testa alla gara e che dopo il contatto ha accusato una foratura alla gomma posteriore destra che gli ha condizionato l’ultimo giro, terminato dal tedesco della DS Techeetah al quindicesimo posto in condizioni molto difficili.

Bird retrocede così dal primo al sesto posto, con la vittoria che passa ad Edoardo Mortara, secondo al traguardo, che così centra la prima vittoria in Formula E per lui e per la Venturi, diventando il quinto vincitore diverso in cinque gare stagionali, e riscattando la beffa avuta l’anno scorso quando nella seconda gara dell’evento di Hong Kong l’italo-svizzero è andato in testacoda gettando via la vittoria finita poi a Felix Roseqnvist, girandosi alla stessa curva in cui oggi c’è stato il contatto Bird-Lotterer. Lucas Di Grassi passa in seconda posizione con Robin Frijns che sale in terza posizione, portando lo stesso una vettura della Envision Virgin Racing sul podio; guadagnano una posizione anche Daniel Abt e Felipe Massa, che salgono rispettivamente in quarta e quinta piazza.

La classifica del campionato dopo questa decisione è sempre più corta, con Bird che rimane in testa con 54 punti, invece dei 71 con cui si era trovato dopo aver tagliato il traguardo. Il vantaggio di Bird su Jerome D’Ambrosio ora è di solo un punto, con il belga della Mahindra fermo a 53 dopo il ritiro di oggi. Molto vicini anche Mortara e Di Grassi appaiati a 52 punti, mentre più staccati sono Antonio Felix Da Costa a 47, Frijns a 43, Abt ed Evans a 34.

Immagine in evidenza: © Venturi Formula E Team / Official Twitter Page

Non ci sono commenti