Ford, Porsche e Ferrari abbandonano l’idea di entrare tra le Hypercar del FIA WEC
Le tre case attualmente impegnate in GTE non parteciperanno al nuovo ciclo di vetture che verranno impiegate dal 2020




08 agosto 2018 - 21:02

Purtroppo per il futuro del FIA WEC Ford, Porsche e Ferrari non faranno parte della classe che andrà a sostituire la LMP1 nel 2020, in occasione ribattezzata Hypercars per via della somiglianza con quelle di serie. Queste tre case erano parte delle quindici invitate dalla FIA ad un tavolo di lavoro per definire le linee guida di questa nuova classe, dunque una brutta notizia sia per gli appassionati ma soprattutto per gli organizzatori che contavano molto su questi colossi dell’automobilismo.

Alle ultime riunioni pare abbiano partecipato soltanto la Toyota, la Mclaren e l’Aston Martin, oltre ai costruttori LMP2 Oreca, Onroak e Gibson. Anche per quanto riguarda la Toyota non sembra molto probabile un nuovo coinvolgimento nella serie iridata, dal momento che la tanto agognata vittoria a Le Mans è ormai stata raggiunta a giugno con il terzetto Alonso-Buemi-Nakajima.

La Ford pare ormai ad un passo dall’entrata nella classe Dpi nell’IMSA a partire dal 2019, ovvero quando andrà in pensione il progetto della GT nel WEC. Dunque, Chip Ganassi potrebbe gestire le vetture americane non più tra le Gran Turismo ma tra i più potenti prototipi, andando a sfidare Cadillac, Ligier ed Oreca. Ferrari dovrebbe confermare in programma GT con AF Corse, anche se fino ad ora la stagione è stata molto deludente a causa dei troppi svantaggi prodotti dal Bop.

Non ci sono commenti