Francesca Michielin dedica una canzone del suo nuovo album ad Alonso
La storia sportiva dello spagnolo ha stimolato la cantante di Bassano del Grappa, sua grande fan, a una riflessione più ampia su alcuni temi molto comuni




12 gennaio 2018 - 23:56

Si intitola 2640 il nuovo lavoro di Francesca Michielin, pubblicato per la prima volta il 12 gennaio dalla Sony Music. La giovane artista di Bassano del Grappa ha dato libero sfogo alla sua vena artistica con tredici nuove tracce che raccontano, in musica, il suo mondo e la sua evoluzione di questi sui primi anni di carriera. Molte le collaborazioni dell’album, da Tommaso Paradiso a Calcutta passando per Cosmo, e molte le contaminazioni musicali che confermano la sua poliedricità.

Il titolo dell’album prende spunto dall’altitudine di Bogotà, città colombiana in cui la vincitrice di X Factor 2011 avrebbe voluto “scappare” prima di comporre il suo nuovo capolavoro. Anche l’immagine sulla copertina del disco ha un significato ben preciso: tre triangoli colorati e incastrati, ovvero il rosso dei vulcani, il mare azzurro e il verde della montagna. “Il primo è un vulcano rosso, come le parole più crude da comunicare. Il secondo è un mare, blu e caotico, da imparare a ascoltare. E il terzo è una montagna, alta, dove si arriva sulla cima solo per provare a immaginare” ha spiegato l’artista alla presentazione dell’album.

Tra le tredici canzoni ne spunta una dedicata al suo grande idolo, il due volte campione del mondo di Formula 1 Fernando Alonso. Il brano si intitola proprio così, ‘Alonso’, e si ispira soprattutto alle vicissitudini di cui il pilota spagnolo è stato protagonista negli ultimi anni, che lo hanno portato lontano dalla lotta per le posizioni di vertice. Da qui la Michielin è partita per sottolineare alcuni aspetti molto importanti della vita di tutti noi, dai sacrifici dei genitori che spesso vengono dati per scontati al fatto che le nostre capacità e il nostro talento spesso non bastano perché devono prima scontrarsi con noi stessi e con le nostre scelte.

ALONSO
di Francesca Michielin

Adesso dove sei
Dimmi se tornerai
Ti piace ancora
Quello che fai
Mentre gli altri vincono
Io penso a te come stai
Mi dispiace non vederti felice mai
Esultare mai

Ma io ti verrei a trovare
Mi farei anche le Asturie a piedi per dirti che
Per me rimarrai sempre speciale
Il più speciale

A volte penso a mio padre
Mi rendo conto che ha vissuto per me
E io non so se ne sarei capace
E mi sento in colpa se gli rispondo male
Un sacco di volte, mille volte
Come i giri di una pista
Tutti i giri in cui hai sognato
E le curve in cui hai provato
E dove hai lottato
E ti sei sempre un po’ incazzato
Hai dato colpa alla macchina
E allora lì sì che hai sbagliato

Ma io ti verrei a trovare
Mi farei anche le Asturie a piedi per dirti che
Per me rimarrai sempre speciale
Il più speciale

Ricorda è la famiglia la cosa più importante
Ti dicono di no ma ci ritornerai per sempre
Ci ritornerai per sempre

E la colpa non sono gli altri se stiamo male
Siamo noi che non ci vogliamo bene
Anzi, che non ci lasciamo amare

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: