Gasly porta la Toro Rosso al nono posto: “Pensavo di non entrare nemmeno nel Q2”
01 Settembre 2018 - 21:44
|
GP Italia
Il pilota francese riesce a centrare l'accesso al Q3 sulla pista di casa del suo team

MONZA – Pierre Gasly dà continuità al suo periodo positivo, e a Monza riesce a mettersi ancora una volta in evidenza, qualificando la Toro Rosso-Honda in nona posizione. Il pilota francese è andato fortissimo per tutta la durata delle qualifiche, riuscendo a superare il Q1 a differenza del compagno di squadra Hartley, eliminato già al primo taglio. Gasly ha poi ripetuto le ottime prestazioni anche nel Q2, centrando l’accesso al Q3 e facendo il nono tempo nella fase decisiva delle qualifiche.

Un risultato alquanto inaspettato in casa Toro Rosso, e accolto con grande gioia. Dopo un venerdì piuttosto complicato, la scuderia di Faenza auspicava una svolta per ben figurare sulla pista di casa. Il lavoro svolto dai tecnici del team italiano per sistemare l’assetto della monoposto ha dato buoni riscontri già nelle FP3, e le qualifiche del GP d’Italia hanno arriso alla Toro Rosso, che è entrata nella top ten

 

 

Oggi è stato incredibile, prima delle qualifiche pensavamo che non saremmo entrati neanche in Q2 e invece abbiamo raggiunto addirittura la Q3 – ha spiegato il campione GP2 2016 al sito ufficiale della Toro Rosso –  Partire nono mi fa sentire alla grande: tutto è andato benissimo durante la qualifica. Sono riuscito a prendermi del margine, rimanendo in scia e mettendo insieme uno dei miei giri migliori in questa stagione. Penso che in Qualifica meglio di così non si potesse fare ed è fantastico esserci riusciti nel weekend della gara di casa per la Toro Rosso. Non mi sentivo completamente a mio agio, ieri in macchina, ma siamo riusciti a fare i giusti miglioramenti alla monoposto e oggi la guidavo molto meglio. Comunque, la seconda metà del lavoro dobbiamo farla domani. Dalla griglia alla prima curva la strada è lunga, quindi sarà cruciale fare una buona partenza. Poi si tratta di essere sempre al posto giusto al momento giusto, perché sarà una lotta serrata. Quando parti un po’ più avanti in griglia, corri qualche rischio in meno. Quindi cercherò di tenermi lontano dai guai e di spingere il più possibile“.

 



Non ci sono commenti