Ghiotto alla Leclerc vince la Sprint Race in Bahrain
31 Marzo 2019 - 15:06
|
Incredibile vittoria dell’italiano davanti alle Dams di Sette Camara e Latifi




Prova impeccabile di Luca Ghiotto che, proprio come fece Charles Leclerc lo scorso anno, si aggiudica la corsa grazie ad un pit stop a metà gara e una super rimonta nel finale.

Partenza regolare con Mick Schumacher che mantiene la leadership al primo giro, contatto tra De Vries e Deletraz che sono costretti ad andare larghi e perdere qualche posizione. Ottima partenza di Ghiotto che dalla settima posizione recupera con un ottimo doppio sorpasso al primo giro. Mick Schumacher viene messo subito sotto pressione dai diretti inseguitori, il duo del team Dams e Ghiotto che al giro 4 riescono a superare il polesitter. Al giro successivo è l’italiano che vola al top davanti a Sette Camara, Latifi, Schumacher, De Vries, Deletraz, Hubert e Aitken. Nelle retrovie è battaglia tra King e Correa che passa il britannico con una mossa decisa per l’undicesima posizione ma commette un errore qualche curva dopo e tocca l’avversario. Al nono giro Matsushita supera Hubert per la settima posizione. Nel frattempo, Ghiotto davanti spinge tantissimo per aprire il gap con Sette Camara dietro di lui.

Esattamente a metà corsa Luca Ghiotto decide di rientrare ai box e montare gomme soft per giocarsi la gara con una strategia diversa proprio come fece Leclerc lo scorso anno. Rientrato in pista quattordicesimo inizia la sua rimonta giro dopo giro con tempi ovviamente velocissimi. I piloti Dams passano così in testa alla corsa e decidono di rimanere sul piano A che non prevede il pit stop, non essendo obbligatorio nella Sprint Race. Anche altri piloti tra cui De Vries, Mazepin e Hubert decidono di fare il pit e sostituire le gomme. Al sedicesimo giro è lotta tra le Trident di Ilott e Boschung per l’ottava posizione guadagnata poi dal pilota della Ferrari Driver Academy. Davanti Sette Camara sembra più in difficoltà di Latifi che cerca di passare il compagno di team, Schumacher è terzo in battaglia con Deletraz e Ghiotto che passa facilmente entrambi e a 18 di 23 si trova già terzo a circa 10 secondi dal duo di testa. A tre giri dalla fine Deletraz e Zhou passano Mick Schumacher che diventa sesto. 21 di 23 Ghiotto passa Latifi e Sette Camara completando la rimonta e riprendendosi la leadership della gara.

Bandiera a scacchi per un incredibile Luca Ghiotto (UNI Virtuosi) che si guadagna una vittoria sudatissima sul duo Dams Sette Camara secondo e Latifi terzo che hanno deciso per una strategia diversa non fermandosi al pit. Quarto posto per Zhou (UNI Virtuosi) anche lui in rimonta, negli ultimi giri ha superato Deletraz (Carlin) quinto e Mick Schumacher (Prema) sesto nonostante la partenza dalla pole position. Settimo posto per Nyck De Vries (ART)  autore anche del giro più veloce in gara e ottavo Jordan King su MP Motorsport.

Luca Ghiotto lascia il primo weekend stagionale in testa alla classifica piloti con 37 punti davanti a Latifi 35 e Sette Camara 27.

L’appuntamento con la Formula 2 è tra circa un mese su cittadino di Baku in Azerbaijan.

FIA Formula 2 / Official Twitter Page

Immagine in evidenza: © FIA Formula 2 / Official Twitter Page

Non ci sono commenti