Hamilton vince a Singapore e allunga nella classifica mondiale
Delude la Ferrari con Sebastian Vettel, terzo e lontano dall'inglese




GP Singapore
16 Set 2018 - 16:39

Importante successo per Lewis Hamilton nel Gran Premio di Singapore, quindicesimo appuntamento di questo mondiale 2018 di Formula 1. Dopo la strepitosa pole position conquistata nella giornata di ieri, l’inglese ha gestito alla perfezione i sessantuno giri di oggi, guadagnando ben dieci punti nel confronto diretto con Sebastian Vettel. Nonostante le ottime premesse del week-end, infatti, il tedesco non è riuscito ad andare oltre la terza piazza, venendo penalizzato anche da una strategia poco brillante da parte del muretto box (Seb ha montato gomme ultra soft per il secondo stint di gara, mossa che si è rivelata contro producente.ndr).

Una situazione di confusione che l’ha portato a perdere la posizione guadagnata su Verstappen durante il primo giro. L’inglese, grazie a queste imperfezioni, si presenterà a Sochi con un vantaggio di quaranta punti sul secondo. Seconda posizione, appunto, per Max Verstappen, autore di una prestazione di assoluto spessore sul tracciato di Marina Bay. L’olandese, dopo aver perso la seconda piazza al via, è riuscito a gestire le proprie hypersoft, attuando l’overcut nei confronti del tedesco. Da lì in poi l’alfiere della Red Bull ha conservato la seconda posizione sul podio, confermando l’ottimo momento di forma dimostrato nelle ultime settimane.

Quarta posizione per Valtteri Bottas, in ombra nei confronti del proprio compagno di team, seguito da uno stoico Kimi Raikkonen (il finlandese ha provato a strappare fino all’ultimo la quarta piazza all’alfiere della Mercedes.ndr) e da Daniel Ricciardo. Settima piazza per un superlativo Fernando Alonso, assoluto protagonista nonostante una McLaren non all’altezza, seguito da Carlos Sainz, Charles Leclerc (grandissima strategia da parte del team Alfa Romeo Sauber.ndr) e Nico Hulkenberg.

Da notare un Sergio Perez protagonista in negativo durante la giornata di oggi: il messicano, infatti, ha dapprima buttato fuori al primo il proprio compagno di team, Esteban Ocon, e successivamente ha eseguito una manovra scorretta nei confronti di Sergey Sirotkin. Una mossa che ha pagato con un drive through che gli ha praticamente distrutto la scorsa.

Appuntamento tra due settimane, in Russia, per il sedicesimo appuntamento di questo entusiasmante mondiale 2018 di Formula Uno.

Non ci sono commenti