Hyundai conferma Tarquini e Michelisz e annuncia le novità nella formazione 2019
04 Dicembre 2018 - 17:09
|
La casa coreana si rende protagonista con il ritorno di Augusto Farfus dopo otto anni di assenza dal mondiale




A poco più di due settimane dalla conclusione della prima storica stagione del World Touring Car Cup, la quale ha visto il ritorno alla vittoria iridata di Gabriele Tarquini e il trionfo dell’YMR tra i team, iniziano a prendere forma quelle che saranno le caselle dello schieramento di partenza del 2019.

Pochi minuti dopo la conclusione della stagione 2018 è arrivato l’annuncio del passaggio di Yvan Muller alla Lynk & Co al fianco di Thed Bjork, già comunicato un mese prima. Questo ha portato Hyundai ad avere quattro vetture in due team a solo due supportate dal BRC Racing Team. Per sopperire a una così importante mancanza, dettata dalla partenza di due campioni del mondo, la casa coreana ha svelato quella che sarà la sua line up per la stagione 2019.

Sono stati confermati il campione Gabriele Tarquini e il suo compagno di squadra Norbert Michelisz, che quest’anno ha chiuso sul terzo gradino del podio in classifica piloti. Due volti nuovi si uniranno al costruttore asiatico; novità per il marchio, ma non per la categoria. Si tratta infatti di un ritorno quello di Nick Catsburg e di Augusto Farfus. Il primo, ex compagno di squadra proprio di Muller e Bjork in Volvo nel 2017, quest’anno è stato impegnato nel WEC con BMW. Il brasiliano, invece, anche lui volto noto della casa bavarese, farà il suo ritorno dopo otto stagioni di assenza. Augusto, dopo il ritiro di BMW da ufficiale nel WTCC ha deciso di continuare con il costruttore tedesco nella sua nuova avventura nel DTM, conquistando un secondo posto in campionato nel 2013.

Nel palmares di Farfus nel Mondiale Turismo troviamo 15 vittorie, di cui 4 conquistate con l’Alfa Romeo 156. Il sudamericano si è inoltre classificato terzo sia nel 2006 a bordo della vettura milanese, sia nel 2009 con BMW; non è mai andato oltre il settimo posto. In quello di Catsburg, invece, due vittorie, una con Lada e una con Volvo, ottenuto in due stagioni e mezza.

Immagine in evidenza: © Hyundai Motorsport / Twitter Page



Non ci sono commenti