Il reclamo contro Ducati sortisce i primi effetti: tutto nelle mani della Corte d’Appello
11 Marzo 2019 - 1:34
|
GP Qatar
Il reclamo presentato da Honda, Suzuki, Aprilia e KTM è stato respinto, ma la patata bollente passa ora nelle mani della Corte d'Appello




La settimana del GP del Qatar non è stata delle più leggere per la Ducati: prima la protesta del Codacons per lo sponsor Mission Winnow, poi le scaramucce in qualifica tra Petrucci e Marquez, infine il reclamo presentato da quattro case, ad eccezione di Yamaha, per l’utilizzo del cosiddetto “cucchiaio“, ovvero il “water deflector” normalmente impiegato in caso di condizioni da bagnato per deviare l’acqua dalla ruota posteriore.

Mission Winnow, atto II: presentato esposto anche contro Ducati

L’accusa degli avversari è che questo componente possa essere usato solo ed esclusivamente in caso di pioggia, per aumentare la sicurezza dei piloti. La scelta della Ducati di usarlo sull’asciutto ha insospettito le altre case, chiedendo maggiori chiarimenti agli steward. I quali hanno ritenuto la soluzione aerodinamica conforme al regolamento, ma non ritenendo risolutiva la loro decisione, scaricando tutto nelle mani della Corte d’Appello. La vittoria per ora rimane a Dovizioso, ma la vicenda è destinata a procedere per molto tempo.

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti