In Ungheria arriva la prima vittoria in Formula 2 per Mick Schumacher
04 Agosto 2019 - 12:29
|
Il tedesco comanda la gara dal primo giro fino al traguardo, mantenendo i nervi saldi con i continui attacchi di Matsushita. Ghiotto chiude la zona punti

Partito in pole position per effetto della griglia invertita, Mick Schumacher ha saputo gestire le gomme meglio di quanto fatto in Gara 1, portando a casa la prima vittoria in Formula 2. Una gara non facile per il tedesco dato che ha dovuto lottare per 28 giri con Nobuharu Matsushita, affamato di successo. Il giapponese ha più volte tentato l’avvicinamento nel primo settore, grazie anche all’uso del DRS, ma il pilota della Prema ha sempre ottenuto quel gap necessario, nel terzo settore, per tenere il pupillo Honda a distanza.

Terza posizione per Sergio Sette Camara che dopo una lotta per il secondo posto proprio con Matsushita, ha ceduto alla superiorità del giapponese accontentandosi del gradino più basso del podio.

Quarto è Jordan King, il quale ha preceduto Jack Aitken giunto in quinta posizione. Più staccati De Vries e Latifi, con l’olandese, in difficoltà sul passo, ha limitato i danni mantenendo la leadership del campionato. I due sono stati tallonati sul finale da Luca Ghiotto in rimonta dopo una partenza non entusiasmante. L’italiano, infatti, ha pagato il pattinamento al via e perdendo quattro posizione. Dopo metà gara, il bergamasco ha iniziato a sbarazzarsi degli avversari chiudendo la zona punti.

Al termine del round ungherese Nyck De Vries continua a guardare tutti dall’alto con 196 punti, precedendo di 30 lunghezze Nicholas Latifi. A 25 punti dal team mate Sergio Sette Camara che ha scavalcato di 6 lunghezze Luca Ghiotto. A un punto dall’italiano, e quindi a 62 dalla vetta, Jack Aitken.

Immagine in evidenza: © Prema - Twitter



Non ci sono commenti