IndyCar: Le possibilità di titolo dei 5 contenders. Analisi e combinazioni.
27 Agosto 2014 - 17:54
|

Siamo giunti alla fine di un lungo cammino, iniziato già a febbraio in quel di St. Petersburg e che terminerà domenica all’Auto Club Speedway di Fontana. E’ora di tirare le somme di quanto fatto fino ad ora e indicare chi e come potrà giocarsi il titolo 2014 della Verizon IndyCar Series.images (1)

5 contender, un vincitore. Will Power, l’eterno perdente, già beffato 3 volte e ancora a secco di titoli IndyCar si gioca per un altra volta tutto a Fontana. Si trova ampiamente in testa e se non fosse stato cambiato il regolamento per le 500 miglia avrebbe già vinto il titolo. Dopo una cavalcata spettacolare si ritrova a giocare tutto in una notte: tutto può succedere.

Helio Castroneves, con 51 punti di ritardo, ha la possibilità di aggiungere un altro grande trofeo alla sua bacheca nonostante le grandi sfortune che lo hanno colpito negli ultimi GP. Sarebbe il coronamento di una lunga carriera partita dalla CART molti anni fa. Lui che in 14 anni di IndyCar non ha mai vinto un titolo ma che è arrivato a sfiorarlo ben tre volte giungendo secondo.

A 81 punti troviamo il francese Simon Pagenaud, arrivato negli ultimi due anni sempre terzo e che quest’anno sembra condannato a restare per l’ennesima volta ai piedi del podio. Servirebbe una prova perfetta per Simon e una gara disastrosa per Power, non crediamo abbia molte possibilità.

Ryan Hunter-Reay attualmente si trova a 92 punti di distacco. Sembra praticamente impossibile una vittoria per RHR: necessiterebbe di un ultimo posto per Power e una serie di punti bonus fondamentali per giocarsi il titolo. Questa stagione si è rivelata molto amara tra problemi tecnici, come la rottura delle sospensioni (per ben 2 volte), e pit stop poco puliti della squadra. Se riuscisse a vincere sarebbe un vero e proprio miracolo.

Per chiudere Scott Dixon. La sua è situazione disperata, la sua vittoria assai improbabile. Dixon dovrebbe sperare che Power si faccia male nelle prove o nelle qualifiche e che non prenda parte alla gara. Questo sarebbe l’unico scenario disponibile; credo proprio che per Scott il titolo sia solo un sogno, da avverare nel 2015.images (2)

Di seguito eccovi tutte le potenziali combinazioni che potrebbero esserci a Fontana.

Power vince se

  • Arriva da 1o a 6 o.
  • Helio 1o lui almeno 7 o, 2 o lui almeno 15 o, 3 o lui a punti
  • Pagenaud 1 o lui almeno 20 o
  • RHR 1 o lui a punti
  • Dixon 1 o lui a punti

Castroneves vince se

  • Power da 8 o a 14 o e lui 1 o , da15 o a 20 o lui almeno 2 o, 21 o e 22 o lui almeno 3 o, 23o  lui almeno 4 o , si ritira lui almeno 7 o
  • Pagenaud 1 o lui almeno 2 o, 2 o lui almeno 7 o
  • RHR o 1 lui almeno 5 o

Pagenaud vince se

  • Power 20 o o peggio lui 1 o
  • Castroneves 3 o o peggio lui 1 o
  • RHR 2o o peggio lui 1o

RHR vince seimages (3)

  • Power si ritira e lui arriva 1 o
  • Castroneves 6 o o peggio lui 1 o
  • Pagenaud 2 o o peggio lui 1 o

Dixon vince se

  • Arriva primo sia in qualifica che in gara e guida il maggior numero di giri in gara.
  • Power non partecipa alla gara
  • Castroneves 8o o peggio
  • Pagenaud 2 o o peggio lui 1 o
  • RHR 2o o peggio lui 1o

Da ricordare che in IndyCar vengono assegnati punteggi ulteriori a chi ottiene la pole position (1 punto), guida la gara per qualsiasi numero di giri (1 punto) e al pilota che rimane in testa per più tornate (2 punti). Il tutto verrà aggiunto al punteggio doppio che sarà in vigore per questo ultimo round della stagione, come successe ad Indianapolis per la 500 Miglia e a Pocono.



  1. #463 • marostraz • 27 Agosto 2014 - 19:01

    In realtà anche Hunter-Reay ha bisogno di un azzoppamento di Power per vincere…avendo 92 punti di distacco, ed essendoci 22 piloti al via a Fontana, al massimo può guadagnare 88 punti su Power (104 di vittoria più bonus contro i 16 del ventiduesimo posto)…avrebbe bisogno di 3 vetture in più al via…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: