Jorge Martin prenderà il posto di Oliveira in KTM
Lo spagnolo, attualmente in Moto3 con Gresini, salirà sulla KTM di Moto2 nelle prossime due stagioni




13 giugno 2018 - 11:01

La KTM ha ufficializzato il primo dei suoi due piloti per la prossima stagione di Moto2. Il nome è quello di Jorge Martin, pilota del team Del Conca Gresini in Moto3, che prenderà il posto del partente Miguel Oliveira, promosso dalla Casa austriaca in MotoGP con i colori del team Tech3.

Il giovane pilota madrileno, attualmente secondo nella classifica iridata della classe cadetta con tre punti di distacco dal nostro Marco Bezzecchi, ha firmato un contratto biennale che lo legherà alla KTM fino al termine della stagione 2020.

© Bonora Agency

“Penso che questa sia una scelta importante per la mia carriera e sono davvero felice di aver trovato questo accordo con KTM e Red Bull – ha dichiarato MartinSi tratta di un marchio prestigioso e non vedo l’ora di iniziare a lavorare quest’inverno per essere al top nella prossima stagione. Voglio imparare il più possibile nel primo anno e lottare per essere al vertice nel secondo. Ovviamente conservo dei bei ricordi della KTM dalla mia esperienza nella Red Bull Rookies Cup. Per me è importante essere di nuovo insieme e spero di poter ottenere lo stesso tipo di risultati che abbiamo conquistato l’ultima volta!”.

© Bonora Agency

“Siamo orgogliosi e felici di riavere con noi un pilota così forte e prestazionale – ha aggiunto Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport Avere Jorge in Moto2 è un’altra pietra miliare per noi perché è davvero uno dei talenti in crescita in questo paddock e sottolinea lo sforzo che stiamo facendo. Insieme ad Aki (Ajo, ndr) vogliamo dimostrare come un pilota possa crescere e consacrarsi nella classe regina di questo sport grazie al nostro aiuto”.

Il compagno di squadra di martin dovrebbe essere il Brad Binder, anche se ancora non c’è stata alcuna conferma sulla possibilità di rinnovo per il 22enne sudafricano, campione del mondo di Moto3 2016, che sta pian piano ritrovando la sua competitività dopo le due operazioni alla mano a cui si è dovuto sottoporre nella primavera del 2017.

 

Immagini a cura della Bonora Agency ©

Non ci sono commenti