Juncos Racing in grande crisi: ha perso i due sponsor principali
16 Maggio 2019 - 20:22
|
La scuderia argentina non ha più il supporto dei suoi main sponsor, ma assicura che ci sarà alla 500 Miglia di Indianapolis




Juncos Racing si era prefissato un obiettivo ambizioso al termine della stagione 2018: prendere parte in pianta stabile al campionato IndyCar 2019, e se possibile con due monoposto anziché una sola. La compagine di Ricardo Juncos ha però affrontato un inverno complicato, nel quale non è riuscita a trovare partner disposti a supportarla finanziariamente.

Nonostante un budget ristretto, Juncos ha continuato a presenziare in IndyCar come realtà part timer, e ha disputato la gara del COTA, schierando il suo pilota di riferimento Kyle Kaiser. Il campione Indy Lights 2017 ha successivamente ottenuto la riconferma in vista della gara più importante dell’anno, la 500 Miglia di Indianapolis.

Gli ultimi giorni hanno però portato ulteriori dubbi sul futuro del Juncos Racing. La piccola realtà argentina ha infatti perso i suoi sponsor principali proprio a ridosso della 500 Miglia di Indianapolis, e al momento non ha ancora trovato degli accordi commerciali di ripiego. Nonostante la difficile situazione in seno al team, la squadra sta portando avanti il suo impegno con grande professionalità, e Kaiser si è messo in luce nel secondo giorno di prove ottenendo l’undicesimo tempo di giornata. Il pilota statunitense, a testimonianza della mancanza di sponsor del team, ha girato nei primi due giorni di prove libere con una monoposto interamente bianca.

 

Juncos Racing/Official Twitter

 

A proposito del momento delicato interno al Juncos Racing, Kaiser ha dichiarato: “Possiamo chiamare la mia macchina un coniglio bianco. Del resto i conigli sono animali veloci. Speriamo che tutto si risolva per il meglio alla fine della settimana. Mi auguro di portare in pista una vettura con dei colori diversi. Questa è la mia speranza. La macchina è buona e veloce, anche se può andare ancora più forte”.

Sebbene la situazione sia delicata, Ricardo Juncos ha voluto tranquillizzare tutti in merito alla presenza della sua squadra alla 500 Miglia di Indianapolis. “Kaiser non deve preoccuparsi – ha dichiarato Juncos – Lo stesso vale per tutto il team. Noi correremo, nonostante tutto: i soldi per la gara ci sono. Abbiamo qualche piccolo accordo e ne stiamo ultimando altri. La macchina non rimarrà tutta bianca; qualche logo ci sarà. Non abbiamo perso motivazioni per quello che è successo; continueremo a spingere. Ci concentreremo solo sulle performance della macchina per poter costruire qualcosa di buono in prova e in qualifica, partendo dalla base dell’anno scorso”.

Immagine in evidenza: ©Juncos Racing/Official Twitter



Non ci sono commenti