Kristofferson coglie la sua prima vittoria nel WTCR in Gara 2
22 Giugno 2019 - 11:53
|




Al Nurburgring Nordschleife, Johan Kristofferson ha conquistato la sua prima vittoria nel Mondiale Turismo, tagliando per primo il traguardo di Gara 2 della Race of Germany. Lo svedese di Volkswagen ha rischiato di perdere la leadership al via, a vantaggio di Antti Buri, ma una buona staccata in curva 1 gli ha permesso di riprendersi quanto perso per poche centinaia di metri.

Alle sue spalle, intanto, Attila Tassi spreca la terza posizione con un drift alla prima curva che gli ha fatto perdere diverse posizioni. Diversi piloti, invece, hanno fatto grandi balzi in avanti come ad esempio Ehrlacher balzato in 14a, Muller in 18a e addirittura Azcona in 20a.

Dopo aver perso la prima posizione, Antti Buri ha iniziato una discesa libera verso centro classifica perdendo posizione su posizione, con Gabriele Tarquini e Rob Huff, i primi a rubargli la posizione. I due saranno inoltre autori di un’intensa sfida per il terzo gradino del podio.

Il primo ritiro è quello di Yann Ehrlacher, costretto ad abbandonare il gruppo dopo aver danneggiato lo splitter anteriore nel corso del primo giro. Un lieve danneggiamento, poco più tardi, affliggerà anche la Honda di Esteban Guerrieri, che ha perso un pezzo sul fatidico salto del Nordschleife. Per l’argentino però nessuna conseguenza.

Nell’ultimo giro Antti Buri ha continuato la sua spirale verso il basso, perdendo quasi una decina di posizioni, finendo in tredicesima posizione.

Intanto altri colpi di scena colpiscono questa gara. Il secondo è un problema sulla Civic di Nestor Girolami che perde 10 secondi nel terzo settore, sprofondando all’ultimo posto. Il terzo, invece, è il contatto tra Tarquini e Huff al Karussell, mentre l’inglese stava provando a sopravanzare l’italiano. La i30 ha toccato la Golf aprendone la sospensione anteriore sinistra della vettura VW. Huff è stato così costretto al ritiro, abbandonando a centro pista la sua vettura.

Per il ‘Cinghio’ non è però finita qui dato che sul lungo rettilineo conclusivo è stato sopravanzato dal team mate Augusto Farfus per il terzo posto. Il campione 2018 è inoltre sotto investigazione per questo incidente.

Al termine dei tre giri Johan Kristofferson transita per primo sotto la bandiera a scacchi, davanti a Frederich Vervisch e Augusto Farfus che torna sul podio del Mondiale Turismo. Il suo ultimo risaliva al secondo posto di Gara 2 in Germania 2010.

Quarto posto (provvisorio) per Gabriele Tarquini, il quale ha preceduto la prima delle Honda con Attila Tassi. Segue Benjamin Leutcher, quindi il leader della classifica Esteban Guerrieri che continua ad accumulare piccoli punti sugli avversari. Dietro di lui il suo primo inseguitore, Norbert Michelisz giunto in ottava posizione. I francesi Panis e Vernay chiudono la top ten.

Tom Coronel è autore di un buon 11° posto davanti all’ultima Hyundai i30, quella di Nicky Catsburg. 13° posto per Antti Buri che non conta ai termini della classifica essendo una wild card. 14a posizione per Bjork, quindi Mikel Azcona e Tiago Monteiro che nonostante la sedicesima piazza, conquista l’ultimo punto.

Solo 17° Yvan Muller. 21a posizionep er la prima delle Alfa Romeo con Kevin Ceccon, mentre quella di Ma Qinghua ha chiuso 24a.

Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Press / Clement Marin / DPPI



Non ci sono commenti