Kvyat favorevole all’abolizione delle prove libere del venerdì
07 Maggio 2019 - 13:03
|
Il pilota della Toro Rosso: "Ormai abbiamo tantissimi informazioni sui circuiti"




Liberty Media sta continuando a studiare possibili soluzioni per variare il format dei weekend di Formula 1, anche se su questo fronte non sono ancora giunte novità. Uno degli aspetti al centro dell’analisi dei proprietari della categoria automobilistica più importante al mondo riguarda le prove libere del venerdì, nel corso delle quali troppo spesso ci sono tempi morti o comunque poco coinvolgimento da parte degli appassionati.

Recentemente anche Daniil Kvyat ha parlato dell’ormai scarsa considerazione che circonda le FP1 e FP2, sessioni utilizzate da piloti e team per preparare al meglio la qualifica e la gara. Secondo il parere del pilota della Toro Rosso, l’azione in pista potrebbe anche cominciare il sabato con l’abolizione delle prove libere del venerdì.

“Forse dovremmo scendere in pista direttamente il sabato mattina – ha detto Kvyat – Per me è la soluzione più logica. Onestamente conosciamo ormai alla perfezione quasi tutte le piste del mondiale, e abbiamo tantissime informazioni sui circuiti. Penso che ci debba essere dato del tempo extra per girare su alcune piste nuove, come per esempio il Vietnam l’anno prossimo, per il resto non lo so. Spetta a chi gestisce la Formula 1 decidere cosa sia meglio e cosa non lo sia. Ogni pilota ha esigenze diverse. C’è chi ha bisogno di girare per cinque ore per sentirsi a suo agio. Io non sono fatto così”.

Immagine in evidenza: ©Scuderia Toro Rosso/Official Twitter

Non ci sono commenti