La Brabham annuncia un programma in GTE nel FIA WEC
10 Gennaio 2019 - 10:49
|
La Brabham Automotive ha annunciato un inglesso in classe PRO per il 2021-2022




La Brabham è pronta per rientrare nelle gare automobilistiche internazionali. Nella giornata di ieri è arrivato l’annuncio sulla pagina twitter della casa, che dovrebbe partecipare al FIA WEC in classe GTE PRO nel 2021-2022. Tale notizia è stata comunicata in contemporanea con il lancio della supercar BT62, presentata proprio ieri e sulla cui base nascerà il modello da gara.

Il costruttore con sede ad Adelaide ha fatto sapere che sta nascendo un team ufficiale con cui schierare la vettura e che i lavori di sviluppo sull’auto che scenderà in pista sono già iniziati. Il team finanzierà il progetto, supportato da sponsor e partner commerciali non ancora resi noti.

A parlare del progetto l’amministratore delegato del marchio Brabham Automotive, David Brabham, figlio del grande Jack che è stato campione del mondo in Formula 1 nel 1959, 1960 e 1966: ”Ho lavorato per anni al ritorno della Brabham a Le Mans ed è fantastico annunciare il nostro ingresso a La Sarthe oggi. Sarà un percorso lungo ed abbiamo già programmato dei test nei prossimi mesi”. David ha già vinto la 24 ore francese, imponendosi nel 2009 con la fantastica Peugeot 908 HDI FAP assieme ad Alexander Wurz e Marc Genè.

Anche il presidente dell’ACO Pierre Fillon non ha nascosto la sua soddisfazione per la notizia: ” Per l’Automobile Club de l’Ouest, il ritorno del nome di Brabham alle gare di endurance è molto più che simbolico.
Dimostra notevole lealtà e uno straordinario spirito competitivo”. A breve verranno diramati maggiori dettagli su personale e sulle caratteristiche della vettura che sarà in gara tra due anni.

Immagine in evidenza: ©Brabham Automotive Twitter Page

Non ci sono commenti