La pazienza della Haas è finita: il futuro di Grosjean è seriamente a rischio
Il team principal Steiner comincia a essere seccato dei continui incidenti del francese




10 luglio 2018 - 22:16

Sembrava essersi rimesso in carreggiata dopo il quarto posto nel Gran Premio d’Austria al Red Bull Ring, ma a Silverstone Romain Grosjean ha dimostrato di non essere per nulla riuscito a mettersi alle spalle il suo momento no. Nel weekend del Gran Premio di Gran Bretagna, il pilota francese è stato protagonista di ben due incidenti, uno nella prima sessione di prove libere (quando ha provato a fare la Abbey in pieno col DRS aperto) e uno in gara, quando è entrato in contatto con la Renault di Carlos Sainz alla Copse, causando il secondo ingresso della Safety Car.

Dopo averlo difeso anche quando sembrava onestamente indifendibile, Guenther Steiner sembra ora aver perso la pazienza. Il team principal della Haas ha sottolineato come le prestazioni di Grosjean siano un grave handicap sia per la classifica, ma soprattutto per le finanze della scuderia americana, costretta a dover riparare più volte la VF-18 numero 8.

“E’ una situazione che sta diventando frustrante. Ogni volta speriamo che le cose vadano al meglio per lui, poi ecco che di nuovo procura problemi – ha detto Steiner riferendosi proprio a Grosjean – Per noi è importante prendere punti, fare il massimo delle nostre possibilità in ogni weekend di gara. È mio dovere sostenere Romain, ma per quanto durerà? Non so quando arriverà il momento critico. Dobbiamo smettere di perdere punti per colpe nostre, è diventato ormai inaccettabile”.

Non ci sono commenti