La Red Bull prepara Gasly al 2019: “Verrà disciplinato”
09 Dicembre 2018 - 17:29
|
Helmut Marko: "Pierre ha dimostrato di essere veloce, ma va un po' disciplinato"




Il mondiale di Formula 1 2019 porterà una ventata d’aria fresca all’interno di Ferrari Red Bull. Entrambe le squadre, che hanno l’obiettivo di detronizzare la Mercedes, hanno scelto di promuovere due giovani del loro vivaio e dare loro l’occasione di crescere e lottare per risultati di prestigio. Al posto di Raikkonen Ricciardo, in Ferrari e Red Bull ci saranno Leclerc e Gasly, i due uomini di punta del programma giovani di Ferrari e Red Bull.

Pierre Gasly arriva nel team principale della multinazionale austriaca dopo un anno e mezzo di apprendistato con la Toro Rosso, 29 punti conquistati e un quarto posto nel GP del Bahrain 2018 come miglior piazzamento in carriera. Il pilota francese ha avuto un rendimento discontinuo, in parte dovuto anche alle difficoltà della Toro Rosso nel suo primo anno di partnership tecnica con la Honda.

La Red Bull ripone enorme fiducia nelle potenzialità del campione GP2 2016, ma sa che dovrà lavorare per farlo maturare. “Nel calcio, se non rendi bene finisci in panchina – ha dichiarato ad Autosport Helmut Marko, talent scout del team anglo-austriaco – Gasly ha fatto vedere di essere un pilota veloce, ma ovviamente dobbiamo disciplinarlo un po’. E’ chiaro che, correndo in Red Bull, avrà anche un supporto totalmente diverso rispetto a quello a cui era abituato in passato. Noi siamo convinti che possa fare bene”.

 

Immagine in evidenza: ©Red Bull Racing/Official Twitter

Non ci sono commenti