Leclerc: “All’inizio la vettura non era facile da guidare. Dopo la sosta è migliorata, ma bisogna capire cosa non è andato”




17 Marzo 2019 - 12:05

L’esordio di Charles Leclerc in Ferrari si è concluso con un quinto posto che porta il monegasco a lasciare l’Australia non pienamente soddisfatto. Nonostante il buon passo gara mostrato dopo la sosta ai box, il 21enne è ancora perplesso su quanto non abbia funzionato sulla sua SF90 e su quella del suo compagno di squadra.

“Sono partito bene, al punto che ero riuscito a superare Verstappen e mi sono trovato al fianco di Sebastian che a sua volta era alle prese con una Mercedes. Per questo ho dovuto mettere le ruote sull’erba all’uscita della prima esse e così Max è riuscito a ripassarmi. – ha dichiarato Charles Leclerc – La vettura all’inizio non era molto facile da guidare per cui ho commesso un piccolo errore alla prima curva perdendo una manciata di secondi. Al pit stop abbiamo deciso di montare la mescola dura e devo dire che da quel momento la macchina è migliorata molto e sono potuto andare più forte. Nel finale ho raggiunto Sebastian ma il team ha deciso di congelare le posizioni perché le prime tre piazze della classifica non erano comunque alla nostra portata oggi. Cercheremo di capire con gli ingegneri che cosa ci ha fatto andare meno forte di quanto sperato, intanto abbiamo portato dei buoni punti a casa”.

Immagine in evidenza: © Scuderia Ferrari Media Centre

Non ci sono commenti