L’incidente provocato da Kanaan in Texas ha causato danni per oltre un milione di dollari
La carambola scatenata dalla manovra del pilota brasiliano su Hinchcliffe si è rivelata estremamente costosa
Texas 600 2017
18 giugno 2017 - 17:40

Tony Kanaan è un pilota esperto ed estremamente corretto, e proprio per questo l’incidente che ha provocato nella Firestone 600 del Texas ha stupito tutti quanti. Da un pilota in gamba e intelligente come lui non ci si aspettava una manovra “killer” come quella effettuata ai danni di James Hinchcliffe, che ha poi scatenato un incidente che ha coinvolto diverse vetture, fortunatamente con nessuna conseguenza fisica per i piloti.

Nelle interviste post gara il pilota del team Ganassi si è scusato con tutti, ed è successivamente andato a cercare i piloti coinvolti uno per uno per parlare con loro di persona, a dimostrazione della correttezza di Kanaan. Un gesto apprezzato all’interno del paddock, e che ha calmato un po’ gli animi di chi nel corso della gara era particolarmente arrabbiato, specie Hinchcliffe e Dale Coyne, che si è visto buttare fuori gara entrambe le macchine.

Stando a quanto raccontato da vari membri dei team che hanno avuto le loro monoposto coinvolte nell’incidente multiplo del Texas e dalla Dallara, il totale complessivo dei danni riportati dalla DW12 ha sfondato il muro del milione di euro, e se si aggiungono anche il botto di Rossi, l’incidente fra Sato Dixon, e gli urti contro il muro di Castroneves Newgarden, il costo complessivo dei danni ammonta a un milione e ottocentomila dollari.

 

 

“Sulle nostre vetture si sono rotti i cambi, le protezioni della testa dei piloti, gli scarichi, tutte le ali, e forse anche un motore – ha detto un tecnico del team Schmidt-Peterson, che ha visto coinvolti nel crash sia Hinchcliffe che Aleshin – Ci costerà un sacco di soldi questo botto”.

Un meccanico della crew di Hunter-Reay ha spiegato a Racer.com: “Il telaio sulla vettura di Rossi è andato, e ci costerà almeno 30 mila dollari, ma anche quello sulla vettura di Hunter-Reay è messo male, e sembra compromesso irrimediabilmente”.

Chip Ganassi è entrato nello specifico: “L’incidente di Dixon non è stato spettacolare o duro, ma costerà almeno 100.000 dollari. I più importanti sono stati quelli di Vautier e Castroneves. Guardando ai pezzi che si sono rotti sulle loro monoposto, a occhio e croce le loro squadre dovranno spendere 300.000 dollari per i pezzi di ricambio. E’ stata una nottata molto costosa quella del Texas”.

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: