Marquez coglie la pole n.70 a Spielberg. Le Ducati in prima fila
Lo spagnolo allunga nella classifica di maggior numero di pole mettendosi alle spalle le due Ducati ufficiali di Dovizioso e Lorenzo




GP Austria 2017
12 agosto 2017 - 15:16

A Spielberg, in Austria, va in scena l’undicesima qualifica della stagione 2017 che vede Marc Marquez conquistare la sua pole numero 70 nella carriera nel Motomondiale e la quinta nel corso di questa stagione. La Formica Atomica ha sin da subito stampato tempi importanti partendo già con un 1:23.5 che di fatto ha staccato tutti di almeno 7 decimi. In seguito si è migliorato facendo registrato il giro della pole in 1:23.235. Un tempo che inizialmente sembrava irraggiungibile, ma che i due piloti della Ducati hanno ridimensionato. Prima Lorenzo e poi Dovizioso si sono avvicinati concludendo con il forlivese in seconda posizione a 144 millesimi dallo spagnolo e il maiorchino staccato di nemmeno quattro decimi dal suo connazionale.

Più lontano il resto del plotone che si apre con Maverick Vinales con il quarto tempo e oltre mezzo secondo di ritardo dalla pole posizione. Eccellente la qualifica di Danilo Petrucci insidiatosi al quinto posto dopo aver ottenuto il passaggio dal Q1 al Q2. Il pilota italiano, con il miglior tempo nella prima fase fatto registrare in 1:23.754, è riuscito ad ottenere una prestazione di tutto rispetto nonostante la sua Ducati non sia nelle condizioni migliori. Johann Zarco chiude la seconda fila. Dietro di lui Valentino Rossi, che paga 7 decimi da Marquez e due dal compagno di team, domani sarà costretto a partire dalla settima casella davanti a Dani Pedrosa, anche lui in difficoltà; lo spagnolo è comunque stato il secondo ad ottenere il passaggio di turno. Decimo Andrea Iannone che ancora una volta è stato protagonista di un diverbio in pista con Marc Marquez, legato alla scia sfruttata dal pilota di Vasto alle spalle del #93.

Per quanto riguarda la fase iniziale, ovvero il Q1, a passare la prima tagliola sono stati, come detto in precedenza, Petrucci e Pedrosa gli unici due piloti a scendere sotto il muro dell’1:24. Il primo degli esclusi è stato Folger seguito dalle Ducati di Barbera e Redding staccate tra loro di un solo millesimo. 16esima posizione per la prima delle KTM con Pol Espargaro. Il fratello Aleix, invece, è il primo dei piloti Aprilia. Per lui solo una ventesima posizione.

Gli appuntamenti di domani sono alle 9:40 con il Warm Up e alle 14:00 con il via del Gran Premio d’Austria dal Red Bull Ring di Spielberg.  La gara sarà trasmessa in diretta come sempre da Sky Sport MotoGP, ma anche in chiaro su TV8 (canale 8 del Digitale Terrestre).

 

RISULTATI Q2

RISULTATI Q1

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: