Miguel Oliveira è l’ultimo vincitore dell’era dei motori Honda in Moto2
Il portoghese chiude con un successo la stagione, negando la possibilità di una vittoria spagnola nel 2018. Sul podio Lecuona e Marquez. Carneficina di caduti




GP Valencia
18 Novembre 2018 - 13:36

Miguel Oliveira, vice Campione del Mondo, chiude la stagione 2018 e l’era dei motori Honda in Moto2 con una vittoria d’autorità. Dall’anno prossimo, infatti, le moto alloggeranno i motori Triumph da 765cc, modificandole strutturalmente. Oliveira ci ha tenuto a chiudere al meglio, andandosi a prendere l’ennesima vittoria di questa stagione. Sfruttando un regalo enorme quanto una casa, ovvero la caduta di Alex Marquez dalla testa della gara, Oliveira ha incrementato a dismisura il vantaggio sugli inseguitori, distaccando di ben 13 secondi il più diretto inseguitore, ovvero Iker Lecuona. Bravo lo spagnolo di Valencia a sfruttare l’acqua per cogliere una prestazione importante. Terzo posto invece proprio per Alex Marquez. Errore ingenuo e ultimo di una lunga lista quello di Alex, che per sua fortuna è riuscito a rientrare in posizione da podio e a mantenerla.

Valencia 2018 | Iker Lecuona, 2°

Quarto posto per Mattia Pasini, veloce ma mai in grado di agganciare il podio. Quinto un altro specialista del bagnato, Remy Gardner, davanti a Fabio Quartararo, prossimo pilota Yamaha, Schrotter, Fernandez, Locatelli e Corsi. Da segnalare la straordinaria prestazione di Tuuli, partito 25° e risalito fino alla 5° posizione, successivamente scivolato alla curva 2, e il numero gigantesco di caduti: l’asfalto bagnato miete vittime.

Non ci sono commenti