Mikel Azcona sfrutta il joker lap per conquistare il primo successo nel WTCR
07 Luglio 2019 - 17:17
|




Lo aveva mostrato fin dalla prima gara della stagione a Marrakech e ora, in Gara 2 a Vila Real, Mikel Azcona ha raggiunto la sua prima vittoria in carriera nel Mondiale Turismo. Il campione in carica del TCR europeo ha sfruttato a suo favore il joker lap per sopravanzare Ma Qing Hua, una volta che anche il cinese ha effettuato il giro speciale. Nessuno ha avuto lo stesso ritmo del pilota spagnolo che porta al successo la Cupra per la prima volta nel 2019. Questa è inoltre la seconda affermazione del marchio spagnolo nel Mondiale. Con la vittoria del #96, per il secondo anno consecutivo, tutti i costruttori presenti hanno ottenuto almeno un successo.

Azcona ha preceduto Ma, il quale questa volta ha effettuato un ottimo start, ma il suo ritmo non è stato altrettanto all’altezza. Un errore nell’effettuare il suo joker lap gli ha fatto perdere tempo importante per cercare di mantenere la leadership. Il cinese ha comunque mantenuto alle proprie spalle il leader della classifica Esteban Guerrieri. L’argentino di Honda, con questi 15 punti e il ritiro di Michelisz, ha raddoppiato il suo vantaggio sul primo degli avversari. Il portacolori del Munnich Motorsport, mantenendo la posizione su Huff una volta effettuato il joker lap, ha potuto spingere al massimo per conquistare un posto sul podio.

Quarta posizione per Jean-Karl Vernay (Audi), seguito da Nicky Catsburg con l’unica Hyundai superstite al traguardo. Sesto posto per la prima Lynk&Co con Yvan Muller davanti a Rob Huff e Yann Ehrlacher. Il pilota inglese della Volkswagen ha pagato negativamente il joker lap attardato. L’ostacolo di Guerrieri davanti a lui gli è costato una posizione.

Nestor Girolami e Tiago Monteiro chiudono la top ten, con il portoghese davanti al compagno di squadra Attila Tassi. Il poleman di gara 3 ha dovuto difendersi con il coltello tra i denti portando a casa un buon undicesimo posto davanti a Vervisch e Bjork. Questi sono stati protagonisti di una sfida di nervi per il dodicesimo posto, da cui il belga ne è uscito vincitore. Kristofferson, Priaulx e Panis chiudono la zona punti. Il francese di Cupra ha guadagnato l’ultimo punto disponibile liberandosi di Leuchter nelle curve finali. Il rappresentante di Volkswagen, infatti, ha perso un paio di posizioni nelle ultime centinaia di metri, finendo 17°.

Ritiro per le Hyundai di Gabriele Tarquini, Augusto Farfus e Norbert Michelisz. L’ungherese, vincitore in Gara 1, dopo aver tamponato l’Alfa Romeo di Kevin Ceccon alla staccata della seconda chicane, ha tamponato una seconda volta (intenzionalmente) la Giulietta Veloce dell’italiano, costretto poi al ritiro. Questo comportamento, notato dai commissari di gara, ha portato il #5 a dover scontare un drive through.

Immagine in evidenza: © FIA WTCR Media Press / Xavi Bonilla / DPPI



Non ci sono commenti