La redenzione di Romano Fenati in Moto3! Dalla Porta torna in testa al mondiale
11 Agosto 2019 - 12:38
|
GP Austria
Dopo il fattaccio di Misano, l'esclusione dal motomondiale e tutte le critiche ricevute, Fenati torna al successo davanti ad un ottimo Arbolino e a McPhee. Dalla Porta è di nuovo primo in classifica, con un punto di vantaggio su Canet.




Romano Fenati è tornato. Il pilota di Ascoli completa nel weekend austriaco la sua completa redenzione e dopo la pole di ieri è tornato alla vittoria in Moto3, a quasi due anni dall’ultima gioia (nel 2017 a Motegi) ma soprattutto a quasi un anno dal bruttissimo episodio di Misano con Stefano Manzi, che sembrava porre fine alla sua carriera da motociclista. Completano il podio Arbolino e McPhee, mentre Lorenzo Dalla Porta, sesto, risorpassa nella lotta per il mondiale Canet, oggi 10°.

https://twitter.com/MotoGP/status/1160487129702719494

La cronaca della gara

In una pista umida a causa della pioggia, che presentava in partenza un solo binario asciutto, la gara si è rivelata di resistenza anziché di gruppo, come succede solitamente in questa categoria. Pronti via e Arbolino, complice un lungo di Fenati, si mette in testa a fare selezione, portando via un terzetto con McPhee e lo stesso pilota ascolano.

Fatto il buco nelle prime battute di gara, il podio sembrava già fatto con il gruppetto inseguitore, composto da Vietti, Dalla Porta, Masia e Ramirez, che accusava un margine di quasi tre secondi.

Poco prima di metà gara Fenati lascia i compagni di fuga e decimo dopo decimo guadagna su McPhee e Arbolino, che ha provato invano a tenere il ritmo del connazionale e compagno di squadra alla Snipers Racing. Per il 23enne di Ascoli Piceno è l’11° vittoria in carriera, il nono vincitore diverso quest’anno in Moto3.

Alle sue spalle, la grande rimonta negli ultimi giri di Vietti e Masia ha reso avvincente la lotta per un podio che a metà gara sembrava ristretta ai primi tre. Al penultimo giro un tentativo troppo aggressivo dello spagnolo causa la caduta e l’estromissione dalla podio, mentre la volata finale si è risolta al photofinish con Arbolino secondo – al quarto podio nelle ultime sei gare – e McPhee che ha beffato Celestino Vietti per soli 15 millesimi.

Dalla porta, giunto sesto dietro al team mate Ramirez, è stato autore di una gara giudiziosa soprattutto nella seconda metà e dopo il weekend austriaco si ritrova in testa al mondiale, sopravanzando Aron Canet che, partito dalla quattordicesima casella, non è stato agevolato dal ritmo imposto dai primi ed ha ottenuto solamente il decimo posto, dietro anche a Niccolò Antonelli. Ora i due contendenti sono separati da un solo punto. Per l’Italia a punti anche Denis Foggia (Sky Racing Team VR46), 14°.

Zeltweg, Gran Premio d’Austria – Classifica Gara Moto3

Immagine in evidenza: © motogp.com



Non ci sono commenti