Mugello teatro della seconda riunione organizzativa sulla MotoE
06 Giugno 2018 - 16:48
|
Prosegue in modo fruttuoso l'organizzazione della quarta classe del Motomondiale 2019

La Coppa del Mondo FIM Enel MotoE sarà la nuova categoria della prossima stagione del Motomondiale. Al Mugello, nel corso del Gran Premio d’Italia, gli organizzatori della competizione a motori elettrici hanno affrontato nuovi aspetti. Alla riunione hanno partecipato: Nicolas Goubert, direttore esecutivo della MotoE, Pau Serracanta, managing director di Dorna, Corrado Cecchinelli, direttore della tecnologia nel Motomondiale; Carlos Ezpeleta, direttore sportivo del Motomondiale, e Mike Trimby, amministratore delegato di IRTA.

La prima conferma della riunione è che Ajo Motorsport entrerà nella competizione unendosi ai già annunciati Tech3 Racing, LCR, Marc VDS, Pramac Racing, Angel Nieto Team, Esponsorama Avintia Racing, Gresini Racing, Pons Racing, Dynavolt Intact GP e SIC58 Squadra Corse. Le scuderie della MotoGP avranno due piloti in pista, mentre le strutture delle due classi inferiori correranno con uno solo.

In secondo luogo si è parlato di come si svolgeranno le prove: ci saranno due sessioni di libere della durata di 30 minuti ciascuna. Queste si svolgeranno il venerdì e saranno separate da un quarto d’ora. La lotta per la e-Pole sarà il sabato mentre la gara si svolgerà la domenica. Sarà la prima gara del giorno dopo il Warm Up delle tre classi.

È stato confermato che il primo test ufficiale del prototipo per le competizioni, la Energica Ego Corsa 2019 sarà alla fine di novembre al circuito di Jerez de la Frontera. Michelin sarà il fornitore unico delle gomme e ogni team potrà contare su quattro gomme anteriori e cinque posteriori da bagnato mentre le opzioni per il bagnato saranno tre davanti e quattro dietro. Maggiori informazioni saranno diramate per la messa a punto

Infine è stato previsto un sistema provvisorio per posizionare l’ e-paddock con il supporto di Enel inoltre sarà prevista una formazione da parte di Energica dedicata ai meccanici.

“Siamo molto soddisfatti – ha detto Goubert – Dopo il primo incontro in Qatar abbiamo sviluppato un piano molto importante dal punto di vista tecnico e sportivo”.



Non ci sono commenti