Neuville chiude al comando la PS1 argentina davanti a Tanak e Ogier
In difficoltà Latvala dopo il miglior tempo nello shakedown. Penalità di 10 secondi per Breen




Rally Argentina 2018
27 aprile 2018 - 9:44

Dopo uno shakedown molto tirato che ha visto spuntare la Yaris di Latvala, ad imporsi nella prima Prova Speciale del Rally d’Argentina è stato Thierry Neuville, che vola così al comando del quinto round stagionale. Il belga della Hyundai ha ottenuto il miglior tempo nella stage spettacolo Villa Carlos Paz di 1,90 chilometri, creata appositamente per permettere agli appassionati di ammirare più da vicino i piloti più veloci del mondo.

Neuville ha preceduto di tre decimi la Yaris di Ott Tanak, che si conferma una vettura molto competitiva dopo il positivo shakedown della mattina, mentre Sebastien Ogier si è dovuto accontentare della terza piazza, a un decimo dal pilota estone della Toyota.

Quarto tempo per la seconda i20 Coupé di Andreas Mikkelsen, che si conferma molto veloce e davvero vicino ai tempi dei primi tre, pagando appena un decimo dal campione del mondo in carica di Ford M-Sport. Dietro il norvegese troviamo la prima Citroën di Kris Meeke, che ha sofferto di un sottosterzo particolarmente accentuato nei due tornantini della PS1.

Sesto tempo per Esapekka Lappi (Toyota Yaris), più in palla rispetto allo shakedown di apertura del Rally, che ha completato la prima stage con 1,3 secondi di ritardo da Neuville precedendo Teemu Suninen (Ford Fiesta) e Dani Sordo (Hyundai i20 Coupé). Chiudono la Top 10 Jari-Matti Latvala, da cui ci si sarebbe aspettato di più dopo l’exploit della mattinata, e Elfyn Evans, che in questo fine settimana potrà nuovamente contare sul suo fidato navigatore Daniel Barritt dopo lo stop per infortunio nel Tour de Corse.

Fuori dai primi dieci Craig Breen (Citroën C3), che è stato penalizzato con 10 secondi di penalità dopo aver chiuso proprio davanti ad Evans per essersi presentato in ritardo al check-out prima della partenza della prova.

Non ci sono commenti