Norman riscatta la delusione di Indianapolis e vince gara 1 a Road America
23 Giugno 2019 - 11:40
|
Il pilota dell'Andretti Autosport conquista il primo successo stagionale dopo aver sfiorato l'impresa alla Freedom 100




ELKHART LAKE – Ryan Norman torna a sorridere. Dopo l’incredibile beffa patita alla Freedom 100, dove mancò la vittoria all’ultimo giro per pochissimi millesimi dopo aver comandato per larghi tratti la corsa, il pilota dell’Andretti Autosport ha trovato il riscatto a Road America aggiudicandosi gara 1.

La vittoria ha arriso a Norman grazie alla sua condotta di gara perfetta nei primi passaggi. Il ventunenne dell’Ohio è rimasto calmo di fronte ai duelli infuocati davanti a lui, e si è preso la leadership al terzo giro superando Telitz in curva 1. Da lì in poi Norman ha tenuto saldamente il comando della corsa sino alla fine, prendendo la bandiera a scacchi con 4.6 secondi di vantaggio sul suo compagno di squadra Megennis. Quest’ultimo nei primi passaggi ha cercato di contendere la prima posizione a Norman, assieme a Telitz, ma non ha avuto lo spunto necessario per avere la meglio. Megennis è comunque riuscito a chiudere la gara in seconda posizione, gestendo al meglio le gomme nella prima metà di gara per poi attaccare nella seconda parte, risalendo dal quarto al secondo posto fra il quindicesimo e diciassettesimo giro.

 

Indy Lights/Official Twitter

 

Telitz, reduce da una Freedom 100 conclusa praticamente subito per problemi tecnici, ha conquistato il gradino più basso del podio con una prova convincente, anche se ha avuto la peggio nel duello con Megennis. Il pilota del Belardi Racing è comunque riuscito a mettersi alle spalle Sowery, quarto e in difficoltà col consumo delle gomme nella seconda parte di gara 1. Solo quinto Askew. Il leader del campionato Indy Lights era precipitato in settima posizione nelle prime fasi, salvo poi riemergere, anche se non ha mai avuto il passo per competere per il podio. Settimo VeeKay, che partiva dalla pole. Sulla gara del pilota olandese ha pesato come un macigno un drive thru inflittogli dai commissari per aver compiuto una manovra difensiva troppo azzardata in curva 7 nel corso del primo giro. VeeKay era finito lungo, ed è rientrato in pista cercando di bloccare chi gli era alle spalle.

 

 

 

 

Immagine in evidenza: ©Indy Lights/Official Twitter



Non ci sono commenti