In Austria Paffett fa sua la pole di Gara 2, ma Di Resta è 3°
23 Settembre 2018 - 12:06
|
La Mercedes è matematicamente campione tra i costruttori dopo 13 anni




La domenica mattina è iniziata nel migliore dei modi in casa Mercedes: infatti, la casa di Stoccarda, oltre a celebrare l’ottima e fondamentale pole position di Gary Paffett, festeggia anche la matematica conquista del titolo Costruttori, ottenuto ben 13 anni dopo l’ultima volta datata 2005. L’inglese, quindi, partirà davanti a tutti, dopo aver fermato il cronometro sull’1:23.404, e mette in cascina tre punti importantissimi in vista del rush finale per il titolo Piloti. Con lui in prima fila ci sarà l’Audi di Nico Mueller (3° in Gara 1), molto in palla sui saliscendi del Red Bull Ring, mentre la seconda è aperta da Paul Di Resta, che ieri ha ripreso la vetta del campionato. Lo scozzese avrà l’arduo compito di dover rendere la vita difficile all’inglese per non perdere troppi punti in ottica iridata, mentre, dall’altra parte, Paffett ha una grande occasione per rosicchiare altri punti chiave al compagno di squadra in Mercedes. La seconda fila è completata dal nostro Edoardo Mortara, che sembra essersi ripreso con la bella rimonta di ieri in Gara 1.

6° posto per la prima delle BMW, quella di Joel Eriksson, mentre Renè Rast non è andato oltre l’8° posto e dovrà giocarsi il tutto per tutto in gara per non uscire matematicamente dalla lotta per il titolo con i due alfieri di casa Mercedes. Infine, da sottolineare l’ottima qualifica di Sebastien Ogier che, nonostante l’ultimo posto, in condizioni da asciutto si è piazzato ad appena 3 decimi da Loic Duval.

 



Non ci sono commenti