Pagelle Mugello | Era ora Petrux, te la sei meritata! Rossi, che disastro
03 Giugno 2019 - 11:00
|
GP Italia




Danilo Petrucci, voto 10 e lode – Che soddisfazione fantastica per Danilo, vincere nel Gran Premio di casa per la prima volta in MotoGP. Dopo una carriera difficile, una scalata fino al top complicata e lunga è riuscito a fare un qualcosa di straordinario. Lacrime e urla ultra giustificate per un ragazzo sempre al centro delle critiche, e dobbiamo dirlo, anche chi scrive qualche volta è stato duro con lui. Ha vinto la gara alla staccata della San Donato, rischiando tantissimo, ma riuscendo in quello che si era prefissato, ossia farsi in un sol boccone Dovizioso e Marquez. Finalmente Petrux, ti stavamo aspettando tutti.

© Bonora Agency

Marc Marquez, 9 – Menomale che soffre questa pista, perché è andato a un passo anche da questa vittoria. Negli ultimi giri si è acceso improvvisamente e ha tirato una staccata da paura alla San Donato nel corso dell’ultima tornata, ma si è dovuto arrendere allo strapotere di Petrucci. Guadagna 4 punti su Dovi in campionato, sembra sempre essere due spanne sopra tutti.

© Bonora Agency

Andrea Dovizioso, 6.5 – Era deluso Dovi, e ha un po’ deluso anche noi. Non è stato un gran weekend per il primo antagonista mondiale di Marquez, ma è comunque riuscito a salire sul podio. Certo, avrebbe preferito farlo in altro modo, magari primo, magari davanti allo spagnolo, invece si deve accontentare della piazza d’onore. Resettare tutto e ricominciare a inseguire a Barcellona, non si può fare altro.

© Bonora Agency

Alex Rins, 8.5 – Torna tra i protagonisti della lotta per il podio e quasi non beffa Dovizioso alla Bucine nell’ultimo giro. Con un mezzo inferiore (ma nemmeno così tanto) sul dritto riesce a tenere testa agli altri contendenti alla vittoria, ma ne aveva qualcosina in meno. Bravo comunque, perché si conferma in netta crescita, e per questo si merita un altro voto altissimo.

© Bonora Agency

Takaaki Nakagami, 8 – Straordinaria gara del giapponese, forse la migliore da quando è in MotoGP. Cresce domenica dopo domenica, e si mette dietro il più quotato compagno di squadra.

Maverick Vinales, 6.5 – Parte malissimo come sempre, poi si riprende nel finale. Una storia già vista e rivista.

© Bonora Agency

Michelle Pirro, 7 – Non è abituato alla bagarre in MotoGP, ma riesce comunque a dire la sua ottenendo una buona settima posizione. Si è anche messo definitivamente alle spalle il terribile incidente dello scorso anno.

© Bonora Agency

Cal Crutchlow, 5.5 – Male, è la terza Honda al traguardo.

© Bonora Agency

Pol Espargaro, 6 – Ci aspettavamo di più dopo l’ottima performance di Le Mans e delle prove libere del Mugello, ma è comunque in crescita.

© Bonora Agency

Fabio Quartararo, 5.5 – Forse ha sofferto le difficoltà palesate dalla Yamaha sul circuito toscano.

© Bonora Agency

Aleix Espargaro, 6 – Dà sempre quel qualcosa in più all’Aprilia.

Joan Mir, 5.5 – Fase di difficoltà della stagione.

© Bonora Agency

Jorge Lorenzo, 4 – Lui è in difficoltà cronica invece, non lo ritroviamo più. Non si trova per niente con la moto.

© Bonora Agency

Karel Abraham, 5.5 – Dopo essere partito dai box quantomeno non cade come la stragrande maggioranza di coloro che gli stanno davanti.

Andrea Iannone, 4.5 – Male.

Valentino Rossi, 2 – Malissimo! Weekend disastroso, bisogna solo resettare il tutto e dimenticare al più presto una delle prestazioni peggiori da quando corre nel Motomondiale. Conoscendolo, cercherà subito il riscatto, sempre se appoggiato da una moto che anche al Mugello ha mostrato palesi difficoltà.

© Bonora Agency

Jack Miller & Pecco Bagnaia, 5 – Stavano facendo una gara mostruosa, ma due errori hanno fatto la differenza.

© Bonora Agency

Immagine in evidenza: © Bonora Agency



Non ci sono commenti