Pagenaud è il più veloce nel primo giorno di prove della Indy 500: ottimo tempo di Carpenter senza scia
Il pilota del team Penske si è messo alle spalle il compagno di squadra Castroneves nella prima sessione di prove libere




Indy 500
16 maggio 2018 - 21:10

INDIANAPOLIS – Simon Pagenaud vuole assolutamente vincere la sua prima 500 Miglia di Indianapolis, dopo aver passato anni in IndyCar a consolidare le sue quotazioni senza però mai ben figurare nella gara più importante dell’anno. Il pilota del team Penske, campione IndyCar 2016, si è presentato a Indianapolis con tanto entusiasmo e voglia di far bene, e fin dai primi giri di prove si è messo in evidenza. Il francese, nella prima sessione di prove libere, ha ottenuto il miglior tempo al mattino in 39.8605, percorrendo l’ovale di Indianapolis a una velocità media di 225.787 miglia all’ora.

Secondo tempo per Castroneves, che quest’anno parteciperà alla 500 Miglia di Indianapolis da part timer, dopo una vita passata a correre in IndyCar. Il brasiliano, che ha colto un bel sesto posto nel GP di Indianapolis, ha trovato un buon assetto anche sull’ovale e si è messo alle spalle Carpenter. Il pilota statunitense, oltre al buon riferimento cronometrico, ha spiccato per aver realizzato il miglior tempo fra quelli che hanno girato senza usufruire della scia di qualcuno davanti, percorrendo un giro a 221.500 miglia orarie. Quarto tempo per un sorprendente Howard, che prenderà parte alla gara più importante dell’anno con la terza monoposto dello Schmidt-Peterson.

 

 

Quinto Dixon, davanti ad Andretti. Settimo tempo per Karam, che ha percorso ben 106 giri ed è stato uno dei piloti più attivi nella prima sessione di prove della Indy 500, venendo battuto solo da Harvey per quanto concerne la distanza coperta nella giornata di prove. A chiudere la top ten KimballChaves Veach. Quindicesimo tempo per Newgarden, che non ha cercato il tempo sul giro e ha spesso provato a percorrere delle tornate con aria pulita, senza usufruire di scia. Lavoro simile per Bourdais, diciassettesimo, e Power, diciannovesimo.

Danica Patrick ha chiuso le prove libere in ventesima posizione. La pilota americana, al ritorno in IndyCar dopo quasi sette anni, ha avuto una giornata tutto sommato positiva, ed è riuscita a completare ben 91 giri. Trentunesimo tempo per Claman DeMelo, presente a Indianapolis in sostituzione dell’infortunato Fittipaldi. L’ex pilota del Carlin Racing ha superato il Rookie Orientation Program, passaggio propedeutico per i piloti che ambiscono a correre su ovale, e ora ha tutti i requisti per partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis.

 

 

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: