Problemi al motore per Gasly, ma per Honda non è nulla di grave
15 Marzo 2019 - 13:54
|
Preoccupazione in Red Bull per un calo di potenza sulla vettura del francese al termine delle FP2, ma la casa giapponese parla di “problema lieve” alla power unit




Piccolo campanello d’allarme per la Red Bull al termine del primo venerdì della stagione. Dopo due buone sessioni di libere, negli ultimi minuti delle FP2 la monoposto di Pierre Gasly ha accusato un calo di potenza alla power unit, che lo ha costretto a tornare anzitempo ai box.

Tuttavia, questo problema al motore Honda non preoccupa il francese, che ha terminato il turno con il quarto tempo, ad appena 42 millesimi dal compagno di squadra Verstappen: “C’è stata una piccola perdita di potenza all’ultimo giro, così abbiamo deciso di rientrare in anticipo”, ha dichiarato.

La stessa casa giapponese ha rassicurato la scuderia. Dopo aver sottoposto la power unit ad una verifica, la Honda ha fatto sapere che si è trattato di un problema lieve, che non dovrebbe inficiare il prosieguo del weekend australiano.

Al netto di questo contrattempo, Gasly è sembrato soddisfatto della sua prima sessione di prove con la RB15: “È stata una giornata positiva”, ha detto. “Oggi ho fatto il possibile con la macchina concentrandomi soprattutto sul pacchetto aerodinamico, ma c’è ancora del lavoro da fare”.

Articolo di Enrico Salvi
Immagine in evidenza: © Red Bull Racing Official Twitter Page



Non ci sono commenti