Rast furbo e concreto, sua la vittoria in Gara 1
08 Luglio 2019 - 12:25
|
Il tedesco dell'Audi trionfa al Norisring davanti a Mueller ed Eriksson




  1. Terza vittoria stagionale per Renè Rast nella prima gara del weekend al Norisring. Tra le insidiose strade di Norimberga, il tedesco dell’Audi riesce a trionfare nonostante il deficit di una partenza pessima dal 3° posto in griglia. L’attuale leader del DTM, però, è stato molto abile a sfruttare a suo favore il periodo di Safety Car causato dal ritiro di Fittipaldi e a effettuare la sua sosta obbligatoria. A quel punto è stato quasi un gioco da ragazzi portare a casa un successo molto importante in ottica campionato. Deluso il poleman Nico Mueller, che si deve accontentare del 2° posto dopo un ottimo inizio di gara e un finale al cardiopalma con la bellissima battaglia con Joel Eriksson, 3° e migliore delle BMW. Da sottolineare, inoltre, il sabato quasi perfetto delle Aston Martin, con tre piloti su quattro in zona punti, ovvero Juncadella, Dennis e Habsburg.

Al via Mueller scatta benissimo e mantiene la leadership della gara davanti a Spengler, mentre Rast resta piantato sulla sua piazzola e viene superato da tutto il gruppo, scivolando in ultima posizione. Del caos creato dall’Audi #33, ne approfittano Eng, Green e Frijns, che salgono rispettivamente al 3°, 4° e 5° posto. Dal catino della prima curva riescono a uscire tutti indenni, tranne Pietro Fittipaldi, ritrovatosi con una sospensione danneggiata dopo i contatti con altre vetture; il brasiliano è così costretto a parcheggiare la sua Audi a bordo pista, causando l’entrata della Safety Car. Alcuni piloti decidono di sfruttare il momento e di effettuare subito la sosta obbligatoria, come Rast, Rockenfeller, Eriksson, Habsburg, Wittmann, Juncadella e Dennis. Si ferma anche Frijns, ma per l’olandese si tratta di ritiro. Alla ripartenza dopo la SC tutto resta invariato, ma al termine del decimo giro Van der Linde tocca Glock, col tedesco che finisce in testacoda davanti a Duval, che non può far altro che tamponare la BMW #14. Rast, intanto, forte della sosta già effettuata, risale fino al 5° posto e, dopo i pit stop di Mueller, Spengler ed Eng, vola in testa alla gara con un vantaggio di più di 30 secondi su Eriksson. Proprio lo svedese sarà protagonista degli ultimi giri, per via della bellissima battaglia con Mueller, risalito 3° dopo i sorpassi su Dennis, Juncadella e Wittmann. Solo all’ultima curva dell’ultimo giro, però, Mueller riesce ad avere la meglio su Eriksson, per un comunque buon 2° posto. Quindi, oltre ai primi tre, arrivano a punti anche Duval, Spengler, Juncadella, Eng, Wittmann, Dennis e Habsburg.

Immagine in evidenza: © Audi Sport | Twitter Page



Non ci sono commenti