Rast trionfa in Gara 2 e conquista la vetta del campionato
Il tedesco dell'Audi si conferma in gara dopo l'ottima pole conquistata stamattina e vola in testa al campionato.




Hungaroring 2017
18 giugno 2017 - 18:16

Se ieri la Safety Car era riuscita a vanificare i sogni di gloria di Renè Rast, oggi è andato tutto liscio per il tedesco dell’Audi, che riesce così a conquistare la sua prima vittoria in DTM e la cima della Classifica Piloti. Infatti, grazie a questo successo e al doppio zero rimediato da Auer in questo weekend, Rast è il nuovo leader del DTM, al suo primo vero campionato da pilota titolare in questa categoria. Dietro il tedesco ha chiuso Mattias Ekstrom, che era riuscito a prendere il comando della gara dopo i pit-stop, ma nulla ha potuto contro l’arrembaggio finale di Rast; 3° Maxime Martin che porta la BMW sul podio dopo una strategia perfetta e una rimonta straordinaria dall’ultimo posto posto in griglia. Al 6° posto chiude Paul Di Resta, vincitore ieri e primo delle Mercedes, mentre Lucas Auer è stato costretto al ritiro per un problema tecnico sulla sua C63 rosa.

Prima del via Mike Rockenfeller non riesce a schierarsi sulla griglia di partenza, a causa di un problema tecnico riscontrato dopo le qualifiche e che i meccanici Audi hanno dovuto riparare in tempo record per l’inizio di Gara 2.
Allo spegnersi dei semafori, Rast scatta benissimo e prende subito un po’ di margine sugli avversari, mentre Muller salta dal 4° al 2° posto, scavalcando Wittmann ed Ekstrom alla staccata della prima curva. Alla fine del primo giro si fermano subito Rockenfeller e Martin, e questa mossa si rivelerà decisiva per il belga alla fine della gara. Durante il terzo giro vengono comminati 5 secondi di penalità a Maro Engel per essersi posizionato in maniera scorretta sulla piazzola di partenza. Dal terzo al diciottesimo giro inizia il valzer dei pit-stop e la gara vive un momento di stasi pressoché assoluto, con trenini di vetture che non riescono a sorpassarsi. L’unico avvenimento degno di nota è che Ekstrom, grazie alla sua sosta anticipata rispetto a Rast e Mueller, riesce a rientrare davanti ad entrambi e a prendersi il comando della gara. Al ventiquattresimo passaggio Auer è costretto al ritiro per un problema tecnico; un ritiro pesante per l’austriaco della Mercedes, in quanto non gli permette di conservare la leadership del campionato. Intanto Jamie Green si scatena e passa, nel corso di un paio di giri, la Mercedes di Di Resta e la BMW di Wittman, salendo al 5° posto, ma al trentunesimo giro avviene la svolta della gara. Infatti, Renè Rast, rimasto incollato agli scarichi di Ekstrom fin dal suo rientro in pista dopo la sosta, rompe gli indugi sullo svedese e lo passa in staccata alla prima curva, andandosi a prendere una meritatissima prima vittoria assoluta in DTM. Poco prima della bandiera a scacchi, infine, si ritira anche Marco Wittman, mentre era al 6° posto.
Quindi, oltre a Rast, Ekstrom e Martin, terminano a punti anche Muller, Green, Di Resta, Glock, Wickens, Paffett e Rockenfeller.

Grazie a questi risultati, come detto in precedenza, Renè Rast diventa il nuovo leader del Campionato Piloti con 70 punti, mentre Lucas Auer resta fermo a quota 69. Si fanno sotto anche Jamie Green e Mattias Ekstrom, con 65 e 62 punti, mentre un po’ più staccati troviamo Gary Paffett e Mike Rockenfeller, appaiati con 54 punti.

Il prossimo appuntamento col DTM è per il weekend tra il 30 giugno e il 2 luglio, con la tappa sul circuito cittadino del Norisring.

Non ci sono commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: